COREA DEL SUD. Incrementata la difesa missilistica USA contro Pyongyang. Come?

119

La U.S. Forces Korea, Usfk ha detto il 12 marzo che la recente osservazione del suo comandante su un piano per costruire nuove capacità di difesa missilistica nella penisola coreana non comporta l’introduzione di nuove attrezzature o unità.

Il gen. Robert Abrams aveva detto il precedente mercoledì che gli Stati Uniti schiereranno due capacità “specifiche” di missili anti-balistici in Corea del Sud quest’anno, oltre a una che è già in atto. Le sue osservazioni hanno sollevato la speculazione che gli Stati Uniti potrebbero considerare di portare un ulteriore sistema Terminal High Altitude Area Defense, Thaad, o altre risorse avanzate anti-missile nella penisola, riporta Yonhap.

Il comando Usfk non ha detto poi quali siano queste nuove capacità, citando motivi di “sicurezza operativa”, ma ha detto che garantiranno che l’Usfk possa «mantenere un alto livello di prontezza ‘Fight Tonight’ e fornire una robusta posizione di difesa combinata per proteggere la Corea del Sud da qualsiasi minaccia o avversario».

Il ministero della Difesa di Seul ha anche detto che i due paesi non hanno avuto discussioni sul dispiegamento di ulteriori risorse anti-missile nella penisola: «Le osservazioni del comandante dell’Usfk sembrano essere una spiegazione sul processo di continua integrazione e sviluppo del suo sistema di difesa missilistica per rispondere meglio alle minacce in evoluzione della Corea del Nord», ha detto il Ministero in una nota.

L’osservazione di Abrams è stata fatta durante un’udienza del Comitato per i Servizi Armati della Camera degli Stati Uniti, quando gli è stato chiesto di commentare la sua valutazione sulle priorità della difesa missilistica in mezzo alle minacce della Corea del Nord. Riferendosi alla spinta della Missile Defense Agency degli Stati Uniti a costruire “tre capacità specifiche”, il comandante ha detto: «Una è già qui. Le altre due “saliranno a bordo” quest’anno e miglioreranno significativamente la nostra difesa dai missili balistici».

Il sistema già in atto potrebbe essere Thaad, installato nella città sudcoreana di Seongju nel 2017. Gli Stati Uniti hanno cercato di aggiornare le loro batterie Thaad in tutto il mondo, compresa quella in Corea del Sud, aggiungendo un radar avanzato e integrando il sistema con i missili Patriot.

Come parte integrante del sistema di difesa missilistica guidato dagli Stati Uniti, il Thaad è progettato per abbattere missili balistici a corto, medio e intermedio raggio ad alta quota nella loro fase terminale utilizzando un metodo hit-to-kill.

Il suo dispiegamento è stato uno dei temi più sensibili per la Corea del Sud, poiché la Cina ha preso misure di ritorsione economica per l’accoglienza della batteria da parte di Seul. Seul e Washington hanno sottolineato che il sistema mira solo ad affrontare meglio le crescenti minacce missilistiche poste dalla Corea del Nord.

Tommaso Dal Passo