COREA DEL NORD. Vietato parlare di quanto Kim sia dimagrito

705

La Corea del Nord ha avvertito i cittadini di astenersi dal parlare della salute di Kim Jong Un, dopo che ha recentemente perso peso, definendo tali pettegolezzi un “atto reazionario”. Le autorità governative hanno spinto la narrazione che Kim, indicato come “l’Altissima Dignità”, è in salute, e che la sua recente perdita di peso mostra la sua sofferenza insieme al suo popolo, che sta lottando con l’insicurezza alimentare cronica aggravata dagli effetti di una pandemia prolungata di coronavirus.

Kim era notevolmente più magro quando è apparso sui media statali a giugno, dopo una prolungata assenza, e sono iniziate le speculazioni tra il pubblico, riporta Rfa. All’epoca le autorità consideravano la diffusione di voci sulla salute di Kim un tradimento e hanno avviato indagini per scoprire da dove sono iniziate tali chiacchiere perché impedire alla gente di discutere della salute di Kim no è servito a nulla.

«Quando le storie di problemi di salute legati alla perdita di peso dell’Alta Dignità si sono diffuse tra i residenti, molte delle unità di vigilanza di quartiere hanno fatto dichiarazioni ufficiali alla gente durante la loro riunione settimanale, dicendo che è un atto reazionario parlare della salute del leader», riporta Rfa «Le unità di sorveglianza di quartiere hanno anche detto che l’improvvisa perdita di peso non è dovuta a un problema di salute, ma piuttosto che sta soffrendo in solitudine per il bene del paese e della gente in crisi».

Anche a Sariwon nella provincia del Nord Hwanghae, a sud della capitale Pyongyang, si è ripetuta la stessa storia: le unità di sorveglianza di quartiere hanno avvertito la gente di non spettegolare sulla salute di Kim.

Ogni volta che Kim Jong Un è assente dalla vita pubblica per un periodo prolungato, le voci sulla sua cattiva salute o i piani per ciò che potrebbe accadere dopo la sua morte circolano sia all’interno che all’esterno della Corea del Nord.

Nell’aprile 2020, durante una di queste assenze, nelle città vicino al confine cinese si stavano diffondendo voci che Kim fosse sul letto di morte. Allo stesso tempo, gli osservatori della Corea del Nord in Occidente speculavano sul fatto che la sorella di Kim, Kim Yo Jong, sarebbe stata la prossima a governare. Le voci sono state messe a tacere quando un Kim apparentemente sano ha fatto un’apparizione pubblica il 1° maggio 2020 e Kim Yo Jong è stato retrocesso l’anno successivo, alimentando ulteriori speculazioni esterne sul suo livello di importanza nella cerchia interna del fratello.

Lucia Giannini