COREA DEL NORD. Una FTZ sino coreana aiuterebbe Pyongyang

122

Il previsto porto di free trade nella provincia di Liaoning, Cina nordorientale, potrebbe offrire ottime opportunità per la Corea del Nord, proprio mentre il paese sta cercando di rivitalizzare la sua travagliata economia sotto la forte pressione delle sanzioni. Secondo quanto riporta Global Times, la cooperazione economica tra i due paesi vicini è stata probabilmente in cima all’ordine del giorno nelle riunioni tra la leadership cinese e il leader della Corea del Nord Kim Jong-un, arrivato a Pechino il 7 gennaio per una visita ufficiale di quattro giorni. 

Durante la presenza di Kim a Pechino, la China-Liaoning-Pilot Free Trade Zone, Ftz, sta esplorando la possibilità di creare un porto di libero scambio nella provincia quest’anno per trasformare Shenyang, capitale del Liaoning, in un hub regionale per il nord-est asiatico, riporta il quotidiano Liaoning Daily.

Anche se questa notizia non menziona direttamente ed esplicitamente la Corea del Nord, la presenza di un porto Ftz potrebbe potenzialmente diventare un punto centrale nella cooperazione economica tra la Cina e la Corea del Nord una volta che gli ostacoli, comprese le sanzioni delle Nazioni Unite, venissero eliminati.

In questa maniera si potrebbe collegare la Cina, la Corea del Nord e la Corea del Sud, così come l’intera regione del Nord-est asiatico promuovendo la cooperazione economica riporta Global Times.

Non erano presenti dettagli sul porto Ftz sul Liaoning Daily, ma l’obiettivo generale dell’autorità della Liaoning Ftz, lanciata nel 2017, è quello di collegare i paesi della regione del nord-est asiatico, compresa la Corea del Nord e la Corea del Sud. La creazione di un porto di libero scambio fa parte dell’aggiornamento della Ftz.

Ad oggi, la cooperazione economica con la Corea del Nord dovrebbe essere in linea con le sanzioni imposte dal Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite sul programma nucleare del paese.

Prima di partire per Pechino, Kim, in un discorso in occasione del nuovo anno, aveva detto che il suo paese è impegnato nella denuclearizzazione della penisola coreana ed è anche disposto a costruire ulteriormente le relazioni con gli Stati Uniti e la Corea del Sud, secondo Xinhua News Agency il 1 gennaio.

Tommaso dal Passo