COREA DEL NORD. Sono quasi 55mila i soldati in quarantena da COVID 19

267

Il numero di soldati nelle 24 strutture di quarantena per Covid-19 dell’esercito nordcoreano ha superato i 50.000, secondo Daily NK.

Fonti di Daily NK hanno detto che ogni ramo dell’esercito nordcoreano gestisce impianti di quarantena per i casi sospetti di Covid-19.

L’esercito, per esempio, ha 17 strutture di questo tipo, mentre la marina e l’aeronautica hanno rispettivamente tre e quattro strutture, per un totale di 24 strutture. Si tratta di 15 strutture in più rispetto al numero di strutture civili di quarantena: le autorità nordcoreane gestiscono attualmente nove impianti di quarantena civili in tutto il paese.

Per quanto riguarda le strutture di quarantena militare, l’esercito ha riferito che l’esercito gestisce le sue strutture in edifici temporanei eretti accanto agli ospedali militari collegati ai comandi dei corpi nella provincia di Gangwon e nella provincia di South Pyongan. La marina, dal canto suo, gestisce strutture nella contea di Sungho, nella provincia di North Hwanghae, e ad Hamhung, nella provincia di South Hamgyong, oltre che a Nampo. Nel frattempo, l’aeronautica militare gestisce strutture nella contea di Kaechon e nella contea di Onchon nella provincia di South Pyongan e nella contea di Kyongsong nella provincia di North Hamgyong.

Il Comitato centrale antiepidemico affiliato alle autorità sanitarie militari sorveglia le strutture, mentre il dipartimento amministrativo dell’esercito e l’Ospedale generale n. 11, un ospedale militare a servizi combinati, si occupano delle operazioni quotidiane.

Il numero totale di militari ricoverati in queste strutture dall’inizio di quest’anno alla fine di novembre è stato di 54.620, di cui 43.000 soldati, 6.200 marinai e 5.420 aviatori.

In precedenza, 81.000 persone erano state isolate presso le strutture di quarantena designate dallo Stato per i civili a partire dal 1° novembre. Sulla base di queste cifre, il numero totale di militari e civili sospettati di avere Covid-19 che sono stati messi in quarantena in queste strutture è pari a 135.620 persone. Presumendo che tutti questi casi siano casi confermati di Covid-19, ciò significherebbe che lo 0,54% della popolazione della Corea del Nord, che conta 25 milioni di persone, è stata infettata dal virus.

Questa cifra è significativa se confrontata con il tasso di infezione globale dello 0,8%, calcolato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità il 29 novembre e basato su 61.866.635 casi in tutto il mondo.

Date le pessime condizioni del sistema sanitario della Corea del Nord, tuttavia, è difficile concludere che tutti gli individui in quarantena siano casi confermati ed è possibile che le cifre non rivelate della Corea del Nord includano persone affette da polmonite o da altre malattie respiratorie.

Nel frattempo, un numero significativo di soldati sono morti nelle strutture di quarantena CovidD-19 dell’esercito. Secondo la fonte, 4.180 militari sono morti nelle strutture, tra cui 2.800 soldati, 920 marinai e 460 aviatori. Ciò significa che il 7,65% di coloro che sono stati messi in quarantena sono morti.

Secondo l’Oms, ci sono 706 persone attualmente nelle strutture di quarantena nordcoreane, il che significa che un totale di 32.842 hanno risieduto nelle strutture ad un certo punto di quest’anno.

La Corea del Nord non ha comunque ancora segnalato un solo caso confermato di Covid-19.

Lucia Giannini