COREA DEL NORD. Pyongyang ridicolizza l’SLBM di Seul: “È goffo”

360

La Corea del Nord il 20 settembre ha messo in dubbio che il missile balistico sottomarino appena lanciato dalla Corea del Sud sia un vero Slbm, sostenendo che anche se lo fosse, il «goffo prodotto» è solo nella fase di sviluppo elementare e non può servire come un efficace mezzo di attacco.

Il capo dell’Accademia della Difesa Nazionale del Nord ha detto in un articolo pubblicato dalla Kcna, giorni dopo che la Corea del Sud ha svelato il suo primo Slbm, annunciando il successo del lancio di prova dal sottomarino Dosan Ahn Chang-ho di classe 3.000 tonnellate, che: «Le immagini divulgate mostrano che l’arma ha la struttura e la forma di un tipico missile balistico tattico terra-terra. Anche se le foto potrebbero essere state deliberatamente ritoccate per la segretezza, il missile nella foto sembrava in qualche modo un’arma povera senza tutta la sua forma e lontana da un’arma subacquea (…) Quello che è stato mostrato nelle immagini non era chiaramente un Slbm», ha detto Jang Chang-ha.

Asserendo che la Corea del Sud sembrava non essere riuscita a completare le tecnologie chiave di espulsione subacquea, Jang ha definito la nuova risorsa un “prodotto goffo” che imita il missile indiano K-15, e «non può essere quello che sarà un efficace mezzo di attacco militare in una guerra» e «non può essere considerato un’arma di importanza strategica e tattica (…) Se quello che la Corea del Sud ha aperto al pubblico e strombazzato così tanto è Slbm, è solo allo stadio di passo elementare (…) Abbiamo sperimentato tutti questi processi», prosegue l’articolo.

Jang ha poi detto che sta osservando da vicino l’intenzione e lo scopo della Corea del Sud dietro lo sviluppo, avvertendo che tali sforzi sono «un chiaro presagio per la tensione militare che sarà certamente aggravata nella penisola coreana e questo ci risveglia ancora una volta a ciò che dovremmo fare (…) La Corea del Sud deve aver voluto alleviare il crescente disagio per la sicurezza di fronte alle continue notizie sullo sviluppo di missili da parte della Dprk».

Seul, riporta Yonhap, ha fatto sapere che saranno condotte diverse altre serie di test per garantire l’affidabilità del nuovo dispositivo. Sarà poi prodotto in massa per lo schieramento operativo intorno al 2022. L’esercito sudcoreano cerca di schierare un totale di 78 unità su nove sottomarini di classe media, tra cui il Dosan Ahn Chang-ho, in fasi secondo il piano di approvvigionamento del paese, hanno aggiunto.

L’Slbm nelle immagini, si crede sia una variante del missile balistico Hyunmoo-2B; ha una portata massima di 800 chilometri. Durante il test subacqueo della scorsa settimana, il missile avrebbe volato per circa 400 chilometri prima di colpire un obiettivo.

Il governo di Seul ha detto che il test di espulsione subacquea ha reso il paese la settima nazione al mondo a sviluppare un Slbm dopo Stati Uniti, Russia, Cina, Gran Bretagna, Francia e India. Anche la Corea del Nord ha sviluppato Slbm, e ha detto nel 2016 che ne ha testato uno nelle acque al largo della sua costa orientale.

Antonio Albanese