COREA DEL NORD. Proibito il contrabbando, ma quello di Stato è ammesso

289

Le autorità nordcoreane hanno recentemente tenuto una “lezione ideologica” relativa al commercio per i funzionari con sede in Cina. La conferenza ha apparentemente sottolineato che le autorità non tollerano il contrabbando, ma hanno detto ai funzionari che il commercio tra Cina e Corea del Nord si espanderà presto.

Secondo Daily NK, le autorità nordcoreane hanno riunito i quadri dei rappresentanti commerciali nordcoreani per una revisione generale nella città cinese di Dandong all’inizio di questo mese. Hanno partecipato anche i quadri di Shenyang. Durante la revisione, le autorità hanno condannato il commercio non ufficiale, cioè il contrabbando, con un linguaggio duro, avvertendo che i funzionari che vi prendono parte o partecipano ad altre attività illegali «perderebbero tutto subito».

Fondamentalmente, le autorità nordcoreane hanno minacciato che le autorità non avrebbero tollerato l’importazione in Corea del Nord di articoli non approvati o la mescolanza di articoli non dichiarati con articoli ufficialmente approvati, come era pratica passata. In particolare, le autorità nordcoreane hanno riferito di aver generato un clima di tensione nella stanza mentre elencavano esempi di persone giustiziate per contrabbando l’anno scorso. Le autorità hanno anche usato la riunione per trasmettere un ordine riguardante l’abbigliamento dei funzionari in Cina.

Il docente ha ordinato ai funzionari di non indossare abiti di pelle, dicendo che se la gente comune indossa lo stesso abbigliamento di pelle indossato dal leader nordcoreano Kim Jong Un, danneggia la maestà e la dignità di Kim. Infatti, anche prima che Kim iniziasse a indossare abiti in pelle, i funzionari nordcoreani nel nord-est della Cina indossavano giacche di pelle come indumento invernale di base. Ora non possono, nemmeno in Cina.

Nel frattempo, dopo la revisione, i funzionari nordcoreani in Cina hanno confermato che il commercio non ufficiale guidato dallo stato si espanderà presto. Credono che le autorità nordcoreane abbiano piani per espandere il commercio non ufficiale guidato dallo stato, ed è per questo che si è tenuta la conferenza che enfatizza lo sradicamento del contrabbando.

Infatti, secondo Daily NK, non rimarrebbe molto tempo prima che il commercio venga aperto. Le autorità nordcoreane hanno riavviato il servizio di treni merci tra la Cina e la Corea del Nord, ma i commenti nella riunione hanno suggerito che il commercio potrebbe espandersi ulteriormente. Più specificamente, le autorità nordcoreane si stanno muovendo verso esportazioni su larga scala verso la Cina di minerali attualmente limitati dalle sanzioni delle Nazioni Unite.

Fino a poco tempo fa, la Corea del Nord esportava carbone e minerali come lo zinco e il clinker di magnesia tramite trasbordi in alto mare, ma questo significa che il paese ha intenzione di espandere le esportazioni. Sembra che la Corea del Nord esporterà presto minerali di alto valore in Cina e per questo, i commercianti cinesi stanno contattando regolarmente quelli nordcoreani oltre che le autorità.

Lucia Giannini