COREA DEL NORD. Kim usa gli oppositori per testare le radiazioni nucleari

43

La Corea del Nord sta costringendo i prigionieri politici a lavorare in alcuni dei suoi impianti nucleari ad alto rischio. 

Stando a quanto denunciato da una defezionista nordcoreano alle autorità sudcoreane e ripreso da Korea Herald, la Corea del Nord sta mandando i suoi prigionieri politici in campi di lavoro vicini ai siti nucleari, secondo un recente rapporto dello statale Korea Institute for National Unification, Kinu.

“I livelli di radiazioni in questi luoghi sono così dannosi che nessuno vuole andarci. Quindi le autorità mandano lì i prigionieri a morire”, ha detto la donna nell’intervista.

Ha detto che poiché le persone evitano di lavorare vicino ai siti nucleari a causa del timore di esposizione alle radiazioni, l’esercito ha iniziato a offrire vari vantaggi per incoraggiare l’arruolamento in queste aree a rischio.

Ad esempio, ha affermato che la durata del servizio militare obbligatorio per le persone che prestano servizio in e nei dintorni dei siti nucleari è stata ridotta a cinque anni dai soliti 10. In cambio del servizio militare obbligatorio nei siti di test nucleari, alle persone viene data anche l’opportunità di iscriversi alle università e di aderire al Partito dei Lavoratori della Corea.

“Ma tutti i ragazzi che prestano servizio lì muoiono entro un paio d’anni. L’esposizione radioattiva è dannosa per il corpo umano”, ha detto. La defezionista ha detto di aver deciso di lasciare la Corea del Nord dopo aver appreso che le autorità avrebbero mandato lei e i suoi figli a lavorare nei siti nucleari a causa della defezione del marito.

A partire dall’anno scorso, la Corea del Sud ha iniziato a testare i disertori nordcoreani che vivevano vicino al sito dei test nucleari di Punggye-ri per una possibile esposizione alle radiazioni, secondo il Ministero dell’Unificazione di Seoul, che sovrintende agli affari intercoreani.

La testimonianza è arrivata una settimana dopo che il Korea Institute of Radiological Medical Sciences, o Kirams, ha pubblicato un rapporto sui test effettuati su 80 disertori nordcoreani che vivevano vicino a Punggye-ri, dove si trova il sito dei test nucleari del Nord, riporta Rfa.

Il rapporto ha rilevato che 15 dei 17 sottoposti al test per le aberrazioni cromosomiche erano stati esposti alle radiazioni nel Nord prima di fuggire.

Kirams ha indicato che questa esposizione potrebbe essere attribuita ai test nucleari della Corea del Nord, sebbene abbia anche chiarito che una relazione causale diretta non può essere stabilita in modo definitivo.

“Sono necessarie ulteriori ricerche significative per valutare in modo più scientifico l’impatto dei test nucleari della Corea del Nord sulle popolazioni vicine, compresi più soggetti testati e test precoci”, ha affermato Kirams.

Maddalena Ingrao

Segui i nostri aggiornamenti su Spigolature geopolitiche: https://t.me/agc_NW e sul nostro blog Le Spigolature di AGCNEWS: https://spigolatureagcnews.blogspot.com/