COREA DEL NORD. Kim schiera le truppe al confine con Seul: minaccia un attacco

84

L’esercito della Corea del Nord riprenderà le esercitazioni militari sul confine sudcoreano in aree demilitarizzate che in precedenza erano utilizzate da entrambe le nazioni per l’industria e il turismo, ha detto il 17 giugno la leadership dell’esercito nordcoreano. I media statali nordocreani hanno riferito che truppe sarebbero state inviate nel parco industriale nella città di confine di Kaesong e sui monti Kumgang sulla costa orientale.

«I posti di guardia nella zona cuscinetto smilitarizzata tra i due paesi saranno ristabiliti», hanno poi aggiunto. Il piano di Pyongyang è stato svelato il giorno dopo che il Nord ha fatto saltare in aria l’ufficio di collegamento intercoreano sul suo territorio a Kaesong, l’ultima escalation di un conflitto causato da una campagna di volantinaggio da parte di disertori e attivisti in Corea del Sud, riporta Dw.

La Corea del Nord ha detto che rifiutava l’offerta della Corea del Sud di inviare un inviato speciale per una missione di de-escalation.

Il 17 giugno, la Corea del Sud ha espresso “forte rammarico” per il piano del Nord di riprendere le esercitazioni nella zona cuscinetto, dicendo «esortiamo a smettere di peggiorare ulteriormente le situazioni», riporta Yonhap.

Kim Yo Jong, la potente sorella del leader nordcoreano Kim Jong Un, ha richiamato il Sud per aver fatto una «proposta senza tatto e minacciosa» nella sua offerta di inviare un inviato, secondo una dichiarazione riportata dall’agenzia di stampa nordcoreana Kcna. Seoul deve «intraprendere azioni adeguate in cambio e calmarsi, controllando rigorosamente le parole e gli atti di quegli sciocchi che continuano a provocarci», si legge nella dichiarazione. 

Gli attivisti anti regime in Corea del Sud avevano inviato circa mezzo milione di volantini che denunciavano il regime della Corea del Nord a Pyongynag alla fine di maggio. 

L’ufficio presidenziale sudcoreano ha condannato le osservazioni nordcoreane definendo «scortesi» e «insensate» le parole di Kim Yo Jing e ha avvertito che non avrebbe tollerato un ulteriore e simile comportamento, riporta Yonhap

Luigi Medici