COREA DEL NORD. Kim fa gli auguri a Elisabetta II

123

La Corea del Nord ha inviato una lettera di congratulazioni alla Regina Elisabetta II, mentre la Gran Bretagna ha iniziato una celebrazione di quattro giorni per i suoi 70 anni sul trono. Il ministero degli Esteri della Corea del Nord  il 2 giugno ha dichiarato sul suo sito web che Kim Jong Un ha inviato una lettera di congratulazioni alla regina e al popolo britannico. Non ha fornito ulteriori dettagli.

«Mando le mie congratulazioni a Voi e al Vostro popolo in occasione della festa nazionale del Vostro Paese e l’anniversario ufficiale del compleanno di Vostra Maestà», ha detto Kim nel suo messaggio alla regina britannica, riporta Asahi Shimbun.

A settembre scorso, Kim, Elisabetta II aveva scritto a leader nordcoreano per la festa nazionale: «Mentre il popolo della Repubblica Popolare Democratica di Corea celebra la sua Giornata Nazionale, porgo i miei migliori auguri per il futuro», aveva scritto Elisabetta II il 9 settembre 2021.

La Corea del Nord e la Gran Bretagna hanno stabilito relazioni diplomatiche nel 2000 e hanno mantenuto ambasciate nelle rispettive capitali nonostante il costante declino dei legami bilaterali.

L’ambasciata britannica a Pyongyang è attualmente chiusa a causa delle rigide restrizioni all’ingresso e all’uscita imposte dalla Corea del Nord in risposta alla pandemia di coronavirus.

Negli ultimi anni la Corea del Nord ha criticato la Gran Bretagna per aver sostenuto le sanzioni internazionali contro il Nord per le sue ambizioni nucleari e per la situazione dei diritti umani e per aver partecipato a una nuova alleanza guidata dagli Stati Uniti per aiutare l’Australia ad acquisire sottomarini a propulsione nucleare.

Le relazioni della Corea del Nord con l’Occidente, in genere, sono peggiorate negli ultimi anni, quando la Corea del Nord ha accelerato lo sviluppo di armi nucleari e missili per dotarsi di un arsenale che potrebbe minacciare gli Stati Uniti e i suoi alleati in Asia.

La Corea del Nord ha condotto 17 serie di test missilistici nel 2022, tra cui i primi lanci di missili balistici intercontinentali in quasi cinque anni, mentre spinge la sua politica per consolidare il suo status di potenza nucleare e negoziare concessioni economiche e di sicurezza da una posizione di forza. Funzionari statunitensi e sudcoreani affermano che ci sono segnali che la Corea del Nord si sta preparando a condurre il suo primo test di un ordigno nucleare dal 2017.

Maddalena Ingrao