COREA DEL NORD. 2023: propositi militari per Kim Jong-un

114

Kim Jong-un rivela nuovi obiettivi per il suo esercito nel 2023: test approfonditi sulle armi e tensioni anticipate.

Il leader nordcoreano Kim Jong Un ha rivelato nuovi obiettivi militari per il 2023 in una riunione del Partito dei lavoratori, hanno riferito i media statali, accennando a un altro anno di intensi test sulle armi e tensioni.

Il rapporto afferma che il secondo giorno della sesta riunione allargata dell’Ottavo Comitato Centrale del partito, Kim ha passato in rassegna la “difficile situazione che si è creata di recente” nella penisola coreana e il più ampio panorama politico.

Il leader nordcoreano, terzo nella dinastia Kim, ha fissato la direzione della “lotta contro il nemico” e gli obiettivi del rafforzamento del potere difensivo, inoltre KCNA ha riportato anche altro di Kim: “stabilire i principi degli affari esteri e la direzione della lotta contro il nemico, a cui il nostro partito e il governo deve attenersi rigorosamente, al fine di salvaguardare i diritti sovrani e difendere gli interessi nazionali”.

L’agenzia nordcoreana ha anche indicato che sono stati proposti nuovi obiettivi di base per migliorare le capacità di autodifesa, che saranno perseguite con vigore nel 2023, in preparazione a varie fluttuazioni della situazione politica.

L’agenzia non ha fornito dettagli su questi obiettivi, ma i commenti di Kim potrebbero indicare che il paese continuerà ad accelerare il suo potenziamento militare.

È interessante notare che quest’anno la Corea del Nord ha lanciato un numero senza precedenti di missili e molti dei lanci sono stati progettati per sviluppare armi strategiche “di massima priorità”, nell’ambito di un piano quinquennale elaborato alla conferenza del Partito dei Lavoratori all’inizio del 2021.

L’elenco comprende armi nucleari tattiche, un nuovo missile balistico intercontinentale, testate ipersoniche, sottomarini a propulsione nucleare e un satellite da ricognizione.

L’agenzia ha affermato che durante la riunione plenaria, Kim ha fatto riferimento a una “serie di gravi squilibri” che sono stati osservati quest’anno in settori come la scienza, l’istruzione e la salute, e ha suggerito modi per superarli e ha discusso i compiti principali per il prossimo anno.

In cima all’agenda c’è l’economia, poiché Kim deve affrontare la crescente pressione delle sanzioni internazionali, le conseguenze del blocco del coronavirus e i disastri naturali.

Graziella Giangiulio

Segui i nostri aggiornamenti su Spigolature geopolitiche: https://t.me/agc_NW e sul nostro blog Le Spigolature di AGCNEWS: https://spigolatureagcnews.blogspot.com/