Bollicine in aiuto dell’acqua

35

La Coca Cola è “orgogliosa” di partecipare all’iniziativa internazionale Water Futures Initiative, iniziativa che prende il posto della Water Future Partnership (Wfp).

Si tratta di una collaborazione tra il gigante del beverage SabMiller (colosso dell’imbottigliamento Cocoa Cola), il Wwf e l’agenzia tedesca per la cooperazione Giz. L’annuncio è strato dato durante il vertice sull’acqua di Stoccolma. BusinessGreen e Ventures Africa hanno descritto i responsabili del colosso statunitense ben disposto a prendere parte al progetto che prevede la realizzazioni e di 4 strutture in Tanzania, Sud Africa, Kenya e Uganda. La Coca Cola sarebbe attratta dal concetto del “triangolo d’oro” ossia la collaborazione tra imprese, Ong e governi per migliorare le condizioni ambientali. 

Il metodo Wfp, ora Wfi, è quello di trovare insicurezze condivise tra operatori economici, comunità e ambiente, portare in loco aiuto e sostegno fino a livello locale. Wfi incrementerà la presenza di operatori economici, enti pubblici e donatori privati per innescare nuove modalità di fund raising.