Il MENA investe in cloud

41

EMIRATI ARABI UNITI – Dubai. 19/02/14. I servizi i cloud pubblici nel Mena sono cresciuti del 21,3 % quest’anno. Fonte Gulf News. Secondo la testata il servizio pubblico in Medio Oriente e Nord Africa (Mena) è cresciuto al ritmo di crescita del 21,3 per cento nel 2014 per un valore di 620.000.000 di dollari.

Il mercato dei servizi cloud pubblici nel Mena è stato stimato intorno a 511 milioni dollari l’anno scorso e si prevede di raggiungere 1,1 miliardi dollari nel 2017. Fonte Gartner.
«I servizi cloud pubblici continuano a crescere rapidamente in tutto il mondo e il Mena non fa eccezione», parola di Ed Anderson, direttore della ricerca che lavora presso Gartner.
Gartner prevede che a partire dal 2013 fino al 2017 si spenderanno 3,8 miliardi dollari per servizi cloud nel Mena, di questi 1,1 miliardi dollari dei quali saranno spesi per processo di business come un servizio ( BPaaS ). Tra i prodotti più gettonati i software BPaaS destinati a crescere del 29,1 per cento nel 2014 raggiungendo quota 126.000 mila dollari rispetto ai 97 milioni dollari dell’anno scorso e si prevede di raggiungere 253 milioni dollari nel 2017. La crescita nell’adozione di queste applicazioni può essere attribuito al fatto che i fornitori come Salesforce.com, Google e Microsoft sono state solo recentemente promosse attivamente nella regione. Si prevede che le infrastructure -as- a-service ( IaaS) cresceranno da 60 milioni nel 2013 a 138 milioni dollari nel 2017.
Secondo la società di ricerca International Data Corporation (IDC) , alcune organizzazioni in Medio Oriente dovrebbero iniziare a rendersi conto che essi possono trarre benefici ancora maggiori da una implementazione vera e propria di cloud privato .
Al momento i mercati chiave sono Arabia Saudita e gli Emirati Arabi Uniti che cresceranno fino a 47,2 per cento e 57,3 per cento rispettivamente.
Produttori affermati come SAP, Oracle , Microsoft e IBM (che devono ancora commercializzare aggressivamente i loro SaaS offerte nel mercato locale), non avranno vita facile in queste regioni.
Si legge nella testata: «Jyoti Lalchandani, Group Vice President & Regional Managing Director di IDC in Medio Oriente, Africa e Turchia, ha detto che la maggior parte dell’attività cloud privata in Medio Oriente fino ad ora è stato incentrata sulla virtualizzazione delle infrastrutture, automazione di base e, in alcuni casi, lo sviluppo di cataloghi di servizio».
«La crescita in Mena dovrebbe essere leggermente superiore rispetto al resto del mondo guidato da una forte crescita in SaaS, Infrastructure as a Service ( IaaS) e Platform as a Service ( PaaS ). Le organizzazioni si stanno rivolgendo al cloud computing per realizzare vantaggi aziendali come aumentare la loro velocità nel rispondere alle mutevoli condizioni di mercato e l’abbassamento dei costi IT», ha detto Anderson.