CINA. Viaggio inaugurale per la terza nave da assalto anfibio

280

La terza nave d’assalto anfibio Type 075 dell’Esercito Popolare di Liberazione cinese ha compiuto il suo viaggio inaugurale. Gli analisti hanno detto lunedì che la prova in mare indica un progresso regolare nello sviluppo della nave. Il sito di Hong Kong hk01.com riporta dio video dell’uscita dal porto; questo fatto ha coinciso con un avviso di restrizione della navigazione rilasciato dall’amministrazione della sicurezza marittima di Shanghai la settimana scorsa, secondo cui una nave avrebbe lasciato il cantiere navale Hudong Zhonghua il 2 dicembre per una prova in mare, senza fornire dettagli sulla nave. Immagini satellitari commerciali scattate poi il 3 dicembre mostrano che il Type 075 non era più nel cantiere navale in quel giorno, rirpota hk01.com. La nave era stata varata il 29 gennaio di quest’anno presso il cantiere Hudong Zhonghua.

La prima Type 075 è stata varata il 25 settembre 2019, e il suo viaggio inaugurale ha avuto luogo il 5 agosto 2020, circa 10 mesi dopo il lancio.

Ciò significa che la costruzione del terzo Type 075 è in linea con l’esperienza acquisita dallo sviluppo della prima nave, riporta il Global Times. La prima prova in mare potrebbe essere caratterizzata da test delle funzioni di base della nave, come i sistemi di propulsione, navigazione e comunicazione.

Se tutto andasse bene, il terzo Type 075 potrebbe entrare in servizio l’anno prossimo dopo diverse altre prove in mare; battezzato Hainan, il primo Type 075 è entrato in servizio il 23 aprile di quest’anno, circa 19 mesi dopo il suo lancio.

Il secondo Type 075, che è stato lanciato il 22 aprile 2020, è stato avvistato in un recente viaggio in ottobre, fatto che fa prevedere che il vascello sarà presto messo in servizio.

Funzionando come portaelicotteri, il Type 075 ha un grande ponte di volo piatto per trasportare elicotteri, oltre a trasportare mezzi da sbarco a cuscino d’aria, carri armati e veicoli blindati sul suo ponte hangar in missioni di sbarco anfibio multidimensionale.

Maddalena Ingroia