CINA. Varata la terza portaerei: catapulte e jet stealth per le guerre future

96

La Cina ha varato la sua portaerei più grande e avanzata il 17 giugno in un cantiere navale di Shanghai, in quella che i media statali hanno definito una “breve, ma festosa cerimonia”.

La Fujian, che pesa 80.000 tonnellate e che prende il nome dalla provincia costiera meridionale di fronte a Taiwan, è la prima delle tre portaerei cinesi ad essere stata interamente progettata e costruita a livello nazionale. A differenza delle portaerei cinesi Liaoning e Shandong, che utilizzano rampe per il decollo dei velivoli, la Fujian lancerà gli aerei utilizzando catapulte elettromagnetiche, la tecnologia utilizzata sulle attuali portaerei statunitensi. Pechino intende avvicinarsi così all’obiettivo di costruire una marina da acque profonde con almeno sei gruppi da battaglia di portaerei entro il 2035.

«Anche se ci vorranno anni prima che la portaerei entri in servizio e raggiunga la capacità operativa iniziale, il suo varo è un momento fondamentale negli sforzi di modernizzazione in corso della Cina e un simbolo della crescente potenza militare del Paese», ha dichiarato il Center for Strategic and International Studies, think tank di Washington, riporta Nikkei.

Commissionata nel 2018 e costruita dal cantiere navale Jiangnan Shipbuilding di Shanghai, la nave da guerra riflette l’ambizione del presidente Xi Jinping di modernizzare completamente le forze armate del Paese entro il 2035.

Secondo i media statali, la cerimonia di venerdì è stata presieduta da Xu Qiliang, vicepresidente della Commissione militare centrale e membro del Politburo del Partito comunista. Il suo debutto avviene in un momento di crescente attenzione da parte degli Stati Uniti e dei loro alleati nei confronti dell’Asia, in particolare di Taiwan e del Mar Cinese Meridionale, dove le rivendicazioni territoriali di Pechino si scontrano con quelle degli Stati del Sud-Est asiatico.

La Liaoning, la prima portaerei cinese, è nata come nave da guerra sovietica e poi è stata usata come modello per la Shandong. Il mese scorso la Liaoning è stata avvistata nei pressi di Okinawa, parte di una flottiglia di otto navi cinesi che, secondo il governo giapponese, erano probabilmente coinvolte in un’esercitazione militare.

Antonio Albanese