Bagtyyarlyk diventa cinese

52

TURKMENISTAN – Ashgabat. 12/05/14. China National Petroleum Corporation (Cnpc) ha investito nello sviluppo commerciale di un gasdotto nel campo ” Bagtyyarlyk ” a sud del Turkmenistan per un valore di quattro miliardi di dollari. Fonte Cronache turkmene che cita una dichiarazione del presidente Gurbanguly Berdimuhamedov.

«La dimensione degli investimenti, utilizzati per l’attuazione del progetto Bagtyyarlyk ammontano a quattro miliardi di dollari». Ha affermato il capo dello Stato confermando al canale televisivo nazionale “Altyn Asir” che attualmente «la collaborazione turkmeno – cinese nel settore del petrolio e del gas si sta sviluppando in modo dinamico». In precedenza, i media turkmeni avevano spiegato che il lavoro sul campo “Bagtyyarlyk “, parte cruda delle forniture di gas turkmeno verso la Cina è iniziata nel giugno 2008 in conformità con la “Production Sharing Agreement” firmato con l’Agenzia di Stato per la gestione e utilizzo delle risorse di idrocarburi del Turkmenistan. La Cinese Cnpc conduce l’esplorazione sul campo e produzione di materie prime. Il primo campo “cinese” è stato commissionato a ” Samandepe ” nel 2009 , e la sua capacità è di 6,5 miliardi di metri cubi di gas all’anno. Il secondo impianto è progettato per produrre 8.670 milioni di metri cubi di gas commerciabile all’anno. «Oggi, con il contratto per il campo “Bagtyyarlyk” si ha una nuova arteria dell’energia nel Turkmenistan che può inviare alla Cina più di 21 miliardi di metri cubi di gas naturale» fonte quotidiano “Vatan” .