Accordo ferroviario sino-thailandese

63

THAILANDIA – Bangkok 06/12/2015. Cina e Thailandia hanno firmato un documento quadro sulla cooperazione ferroviaria.

L’accordo, firmato il 3 dicembre a Bangkok, sarà la una base per lo sviluppo del progetto ferroviario tra i due paesi. Il documento si riferisce alla cooperazione nella costruzione di una linea ferroviaria a media velocità di 867 chilometri in Thailandia; è stato firmato dal ministro dei Trasporti thailandese Arkhom Termpittayapaisith e dal vice direttore della Commissione dello sviluppo nazionale e della riforme della Cina Wang Xiaotao, in occasione della nona riunione del comitato misto per la cooperazione ferroviaria tra la Thailandia e la Cina. Secondo il documento, il progetto ferroviario, una linea a doppio binario che utilizza lo scartamento normale con treni che operano a una velocità massima di 160-180 km orari, sarà attuato sotto forma di un accordo Epc (Engineering, Procurement, Construction), secondo i negoziatori cinesi, ripresi da Xinhua. Una joint venture sarà responsabile dell’operazione di investimento e della ferrovia, la Cina sosterrà la Thailandia per ciò che riguarda licenze e trasferimento tecnologico, formazione delle risorse umane, e finanziamento. La posa della prima pietra si terrà a fine mese; sia Bangkok che Pechino stanno cercando di accelerare il processo in modo che la costruzione possa iniziare a maggio 2016. Il progetto ferroviario aumenterà significativamente la connettività tra la Thailandia e la Cina e dovrebbe stimolare la crescita economica in Thailandia, soprattutto nella parte nord-orientale, secondo il comunicato relativo alla firma. Come parte importante della rete ferroviaria trans-asiatica, il progetto sino-thailandese potenzialmente rafforzerà la posizione di Bangkok come hub di trasporto nella regione e svilupperà economicamente la parte sud-occidentale della Cina. All’accordo ferroviario, sono seguiti altri accordi tra i due paesi: è stato firmato un contratto tra la China National Cereals, Oils and Foodstuffs Corporation e il dipartimento del commercio estero del ministero del Commercio della Thailandia, in base al quale il conglomerato cinese acquisterà 1 milione di tonnellate di riso appena raccolto dalla Thailandia; la Sinochem e l’Autorità della gomma della Thailandia hanno firmato un accordo in base al quale la Thailandia venderà 200mila tonnellate di gomma naturale per la società cinese.