CINA. Sospese le azioni di Kaisa, dopo il mancato pagamento

110

Le azioni di Kaisa Group Holdings Ltd e di tre delle sue unità sono state sospese dalla negoziazione il 5 novembre, il giorno dopo che un’affiliata ha mancato il pagamento agli investitori onshore. Lo sviluppatore immobiliare Kaisa, che ha sede a Shenzhen, e che ha garantito il prodotto di gestione patrimoniale, ha detto in una dichiarazione il 4 novembre che stava affrontando una mancanza di liquidità senza precedenti a causa di un mercato immobiliare difficile e di declassamenti di rating.

Kaisa e la sua unità Kaisa Prosperity hanno detto che la negoziazione delle loro azioni è stata sospesa in attesa del rilascio di “informazioni interne”, riporta Reuters. Il mese scorso, Kaisa ha detto di star cercando acquirenti per la sua unità di gestione immobiliare Kaisa Prosperity e due siti residenziali a Hong Kong, per soddisfare la serie di rimborsi.

I problemi di Kaisa arrivano in mezzo alle preoccupazioni per una crescente crisi di liquidità nel settore immobiliare cinese, con una serie di inadempienze del debito offshore, declassamenti del rating del credito e vendite di azioni e obbligazioni degli sviluppatori nelle ultime settimane.

Kaisa ha il maggior debito offshore in scadenza nel corso del prossimo anno di qualsiasi sviluppatore cinese, dopo il gruppo China Evergrande, che è sotto più di 300 miliardi di dollari di passività. Un’unità finanziaria di Kaisa ha mancato un pagamento su un prodotto di gestione patrimoniale il 4 novembre, aggiungendo che stava raccogliendo fondi per alleviare la pressione prendendo misure tra cui l’accelerazione delle vendite di attività.

Kaisa sta progettando di vendere 18 dei suoi beni nella città di Shenzhen, per lo più proprietà commerciali e di vendita al dettaglio, per un valore totale di 81,8 miliardi di yuan entro la fine del 2022, secondo Reuters. I proventi saranno utilizzati per ripagare i prodotti di gestione patrimoniale. Lo sviluppatore ha anche 95 progetti di rinnovamento urbano a Shenzhen, valutati a 614 miliardi di yuan, che possono aiutare a ricostituire il suo capitale dopo le vendite al completamento o la cessione anticipata.

Il quotidiano Cailianshe, citando fonti non identificate riporta che le imprese statali tra cui China Resources Land erano in trattative per acquistare alcuni dei progetti di rinnovamento urbano di Kaisa nella città.

Kaisa ha circa 3,2 miliardi di dollari in azioni senior offshore dovute nei prossimi 12 mesi, con la prossima scadenza di 400 milioni di dollari che cade il 7 dicembre. Ha pagamenti di cedole per un totale di oltre 59 milioni di dollari dovuti l’11 e il 12 novembre.

Le autorità locali di Shenzhen hanno detto il 5 novembre che avrebbero attuato rigorosamente le politiche sulla regolamentazione del mercato immobiliare e contro la speculazione.

Graziella Giangiulio