Sina Weibo, social network, per il business

112

CINA – Pechino. 12/4/13. Le aziende cinesi a quanto pare hanno scelto i social network per fare marketing e posizionarsi sul mercato cinese. A quanto pare il vantaggio del social network è quello di presentare tutti i tipi di business nel migliore dei modi, eliminando distanze, tempi, spazio.

E così aziende come Mercedes-Benz, Starbucks e Nokia sono on-line 24 ore su 24 con l’obiettivo di diventare una influenza fondamentale nella «piazza virtuale della città» locata, nel caso cinese, nel micro blog, parte integrante oramai delle strategie di crescita per le aziende globali. Mercedes-Benz ha messo in pratica l’azione di marketing nel mese di gennaio, quando la marca automobilistica tedesca del lusso ha deciso di vendere sul mercato cinese una edizione limitata di 666 unità dello Smart 2013, Capodanno Edition, offerti tramite il blog Sina Weibo sono stati venduti in circa otto ore. Negli ultimi tre anni, le aziende di social networking come Sina Corp e Tencent Inc. sono diventati strumenti importanti per un certo numero di aziende internazionali che cercano di posizionarse o consolidare la propria presenza in Cina. Sina ha detto che ci sono stati circa 260.000 conti attivi di società attive sul micro blog nel 2012, e più di 1.000 di loro apparteneva a multinazionali come Nokia, Mercedes-Benz e BMW. A differenza dei mercati occidentali sviluppati, dove la commercializzazione tramite SNS è in ritardo, rispetto ai mezzi tradizionali, in Cina micro blog sono diventati un modo pratico per le imprese per ridurre la spesa per la pubblicità convenzionale. Dal loro debutto in Cina nell’agosto 2009, i micro blog, hanno dato vita a una grande società online dove le persone provenienti da tutti i ceti sociali condividendone esperienze personali, partecipano alle attività sociali e opinioni, hanno una voce su temi come la politica, affari e gossip. Ma da un punto di vista commerciale, il potere di influenzare l’opinione e, infine, aumentare gli acquisti rende i micro blog attraenti per le imprese occidentali. Secondo le statistiche fornite dal Data Center di Internet in Cina, o DCCI, le aziende che utilizzano Sina Weibo sono sparsi in 22 diversi settori. Una recente indagine ha inoltre indicato che quasi il 23 per cento delle aziende presenti in Cina sono pronti a usare i social network per le attività relative al marketing, per migliorare la comunicazione con i consumatori, lanciando campagne di business, fornendo informazioni positive e di brand building. Per capire le potenzialità del marketing micro-blog, basta guardare il successo della catena statunitense Starbucks caffé. Sina Weibo ha aperto i battenti nel maggio 2012, e ora conta più di 700.000 iscritti in Cina. Starbucks l’anno scorso, ha iniziato una campagna per aumentare le vendite Frappuccino dal suo micro blog, che da allora è diventato un driver principale di vendita per tutta la linea di produzione Starbucks. Durante la campagna di lancio Frappuccino (07-09 Maggio luglio), Starbucks ha postato più di 60 messaggi, che hanno generato 234.541 ri-post e commenti, secondo JWT Shanghai, la società pubblicitaria che ha condotto la campagna. In termini di ritorni quantificabili, 500.000 yuan (80.600 $) campagna di micro-blog della società ha portato a più di 95 milioni di “raccomandazioni” con il passa parola, e ha portato a un incremento del 14 per cento anno su anno delle vendite in Cina. Il Micro Blog è utilizzato anche come strumento per valutare il feedback dei clienti. Come sta facendo Ikea. Il numero di micro-blogger in Cina ha raggiunto 309 milioni entro la fine del 2012, con un aumento di 58 milioni a partire dal 2011, secondo un recente rapporto del China Internet Network Information Center. Durante lo scorso anno, il numero di visitatori mensili di micro blog ha superato i 200 milioni, escluso il traffico smartphone. L’ultima ricerca dal DCCI mostra che gli utenti di micro blog diciannovenni rappresentano il 70 per cento dei navigatori che almeno una volta al giorno transitano sul micro blog. Eugene Chew, direttore della strategia digitale a JWT, ha detto che i grandi marchi sono attratti da social media, perché sono a basso costo, rispetto alla TV e alla pubblicità su carta stampata. Il passa parola in sostanza torna ad essere sinonimo di garanzia e conseguentemente posta all’acquisto. Secondo le statistiche di eMarketer, ricercatore statunitense sul mercato digitale, la spesa per la pubblicità dei social network nella regione Asia-Pacifico crescerà del 48 per cento da 1,38 miliardi dollari nel 2012 a circa 2,5 miliardi dollari di quest’anno. Negli Stati Uniti, si prevede di raggiungere 4,1 miliardi dollari quest’anno e 5 miliardi di dollari nel 2014. Per la Cina, la percentuale è più alta. Come il più grande mercato SNS del mondo, la spesa pubblicitaria sui social media subirà un rapido aumento del 51,3 per cento a partire dal 2012, raggiungendo i 612 milioni dollari di quest’anno, ha detto eMarketer. Sebbene micro blog sono immensamente popolari in Cina, hanno anche ricevuto critiche per la loro somiglianza con le piattaforme SNS globali come Twitter. Entrambe sportive layout distintivo con caratteristiche simili per i post, i rinvii e commenti. Ma micro blog cinesi differiscono dalle loro controparti occidentali in termini di funzionalità aggiuntive che offrono.