CINA. Pronti i missili ipersonici per invadere Taiwan

0

La Cina sta sviluppando lanciatori per la sua classe di missili Dongfeng che potrebbero eludere il rilevamento da parte di satelliti, radar e droni.

Secondo Cctv, fanno parte di una spinta allo sviluppo di armi di nuova generazione per la guerra futura. Si ritiene che il missile a medio raggio DF-17 sia la prima arma ipersonica attiva al mondo e in grado di penetrare gli scudi missilistici statunitensi nella regione; sarebbe stato progettato un veicolo di lancio mimetico per il missile.

Una fonte vicina al Pla, ripresa poi da Scmp, ha affermato che il veicolo di lancio per il DF-17 era una versione modificata di quello per i missili balistici DF-16B. Sia il DF-16B che il DF-17 sono missili a medio raggio progettati come armi offensive per una contingenza taiwanese, volti a fermare l’intervento militare straniero nello Stretto di Taiwan.

Il DF-41 ha una portata stimata di oltre 12.000 km, il che significa che potrebbe colpire un bersaglio sulla terraferma degli Stati Uniti. Si ritiene che il missile a medio raggio DF-17 sia la prima arma ipersonica attiva al mondo e in grado di penetrare gli scudi missilistici statunitensi nella regione. Il team di Yang ha progettato un veicolo di lancio mimetico per il missile.

Una fonte vicina al PLA ha affermato che il veicolo di lancio per il DF-17 era una versione modificata di quello per i missili balistici DF-16B. Sia il DF-16B che il DF-17 sono missili a medio raggio progettati come armi offensive per una contingenza taiwanese, volti a fermare l’intervento militare straniero nello Stretto di Taiwan.

I lanciatori in fase di sviluppo «potrebbero eludere il rilevamento dei satelliti e dei raggi infrarossi di radar e droni, trasformando i sistemi missilistici del PLA in oggetti simili a camaleonti e tenendoli nascosti in qualsiasi terreno».

Il programma Cctv includeva anche filmati che suggerivano che un nuovo jet da combattimento era in fase di sviluppo per la portaerei Fujian che era stata lanciata a giugno, insieme a carri armati con capacità di intelligenza artificiale, nuove navi da guerra e attrezzature.

Al momento, il Pla ha un jet da combattimento basato su portaerei, il J-15, che è stato prodotto in Cina sulla base di un prototipo del Su-33 di progettazione sovietica. Una versione modificata dell’aereo da guerra è stata sviluppata per il Fujian, che ha catapulte elettromagnetiche.

Antonio Albanese