CINA. Pechino rafforzerà le relazioni militari con Pyongyang

111

«Le relazioni militari giocano un ruolo importante nel rapporto Cina-Repubblica popolare di Corea. La Cina continuerà a condurre scambi amichevoli tra le due forze armate a tutti i livelli», ha detto il colonnello Wu Qian, portavoce del ministero cinese della Difesa nazionale la scorsa settimana.

Kim Jong Un, riporta China MIlitary on line, ha detto nella sua relazione all’ottavo congresso del Partito dei Lavoratori di Corea che la Rpdc dà priorità allo sviluppo della relazione speciale con la Cina, che ha un lungo fondamento storico, e i cinque incontri tra i leader dei due paesi forniscono una garanzia affidabile per approfondire i legami bilaterali.

Il portavoce della Difesa cinese ha detto che la Cina e la Rpdc sono paesi vicini amici, collegati da montagne e fiumi. Negli ultimi anni, i leader dei due partiti e dei due paesi hanno mantenuto stretti scambi e reso solida una profonda amicizia, che ha dato un forte impulso allo sviluppo delle relazioni bilaterali e ha aperto una nuova fase dell’amicizia Cina-Rpdc.

Ha poi continuato dicendo che le relazioni militari sono una parte importante delle relazioni Cina-Rpdc e hanno dato contributi positivi al consolidamento e allo sviluppo delle relazioni bilaterali. Il prossimo passo, la Cina continuerà ad attuare risolutamente l’importante consenso raggiunto dai massimi dirigenti delle due parti e dei due paesi, a condurre scambi amichevoli tra le due forze militari a tutti i livelli, e a svolgere un ruolo positivo nel promuovere lo sviluppo delle relazioni amichevoli Cina-Rpdc nell’ottica di salvaguardare la pace regionale.

Wu ha sottolineato poi che, come vicino della penisola coreana, la Cina è pronta a perseguire una soluzione politica e pacifica della questione della penisola coreana in conformità con l’approccio del doppio binario, seguito fino ad ora, in modo graduale. Ha poi ribadito che la Cina è pronta a lavorare con tutte le parti interessate per svolgere un ruolo costruttivo nella realizzazione di una pace duratura nella penisola coreana.

Anna Lotti