Da Longkou a Nampho

83

CINA – Pechino 28/09/2015. Corea del Nord e Cina hanno individuato una nuova rotta ufficiale tra i due paesi.

Secondo l’agenzia Xinhua, la nuova rotta collegherà il porto di Longkou a est della Cina, nella penisola dello Shandong, al porto di Nampho sul lato ovest della Repubblica popolare democratica di Corea.

Il viaggio è lungo poco meno di 500 km e vedrà l’utilizzo di 7 navi che potranno percorrere la rotta ogni 10 giorni. Le navi porteranno carbone dalla Corea del Nord e cibo dalla Cina.
Secondo il sito hellenicshippingnews.com, la nuova rotta è parte del progetto cinese Cina “One belt, One road”, teso a creare nuove rotte marittime e commerciali attraverso numerosi paesi eurasiatici.
Lo scorso aprile l’ambasciatore cinese a Pyongyang aveva chiesto alla Corea del Nord di aderire all’iniziativa.
La nuova rotta è stata tracciata dallo Hongxiang Industrial Group, filiale della Beijing Jianlong Heavy Industry Group, dal Longkou Port Group e da una società nordcoreana non menzionata.
La maggior parte delle navi nordcoreane commercia con il porto cinese di Dandong, al confine sino—nordcoreano e Dalian, che si trova sul Mar Giallo, da Nampo.
Nonostante le molte segnalazioni di raffreddamento dei rapporti politici, la creazione della rotta è solo uno dei diversi nuovi progetti che collegano la Corea del Nord e la Cina. I due paesi hanno, infatti, anche recentemente aperto una nuova zona di libero scambio a Dandong; la Cina ha inoltre completato una nuova linea ferroviaria ad alta velocità da Shenyang a Sinuiju, nel nord-ovest della Corea del Nord.