CINA. Mach10 per il missile ipersonico antinave di Pechino. USA avvisati

405

Per la prima volta, il Pla ha rivelato ufficialmente le prestazioni del suo missile ipersonico antinave. Il missile cinese YJ-21, o Eagle Strike-21, ha una velocità terminale di Mach 10, non può essere intercettato da nessun sistema di armamento antimissile al mondo, secondo un articolo pubblicato il 1 febbraio dall’account ufficiale Weibo della Forza di Supporto Strategico dell’Esercito Popolare di Liberazione.

Il debutto pubblico del missile in occasione di un importante air show a novembre dimostra che «la Marina cinese ha iniziato a stabilire un sistema di combattimento più distruttivo nel sistema di difesa offshore, che ha portato la sua capacità di combattimento di negazione a un livello superiore», si legge nell’articolo.

Ad aprile 2022, la Marina Militare cinese ha pubblicato un video del lancio dell’YJ-21 da un Type 055, il cacciatorpediniere cinese più grande e avanzato. L’articolo sul missile dichiara che viaggia a sei volte la velocità del suono per tutto il tragitto e ha una velocità terminale di 10 volte la velocità del suono, il che significa una velocità di 3.400 metri al secondo quando colpisce il bersaglio.

«Una tale velocità terminale non può essere intercettata da alcun sistema d’arma antimissile in questa fase. Anche se venisse sganciato direttamente a questa velocità terrificante colpendo il bersaglio senza un’esplosione, causerebbe un colpo fatale alla nave nemica», si legge nell’articolo.

Il debutto della sua variante per l’esportazione, l’YJ-21E, all’Airshow China dello scorso anno «dimostra che la versione nazionale del missile ipersonico da nave Eagle Strike-21 non è più il missile ipersonico da nave più avanzato della Marina, e che è probabile che siano apparsi missili ipersonici da nave più avanzati», prosegue l’articolo.

La presentazione del missile è stata pubblicata per la prima volta sul sito web della China Science Communication, Guangming Online, l’anno scorso, ma è stato ripubblicato per la prima volta da un account militare ufficiale, un chiaro messaggio per gli Stati Uniti, il cui presidente del Congresso intende visitare Taiwan.

Interessante è anche l’autore dell’articolo su Weibo: la Forza di supporto strategico, un ramo del Pla creato nel 2015 che offre supporto a tutti gli aspetti delle forze armate, con ruoli che vanno dalla guerra informatica all’analisi dei dati. Questo post dimostrerebbe quindi che l’YJ-21 deve fare affidamento sul sistema satellitare fornito dalla Forza di supporto strategico per la navigazione e la guida.

Antonio Albanese

Segui i nostri aggiornamenti su Spigolature geopolitiche: https://t.me/agc_NW e sul nostro blog Le Spigolature di AGCNEWS: https://spigolatureagcnews.blogspot.com/