30 miliardi di dollari di scambi tra Cina e Kazakhstan

57

KAZAKHSTAN – Astana. 07/09/13. Ventidue accordi siglati in diversi settori commerciali e culturali tra il numero uno del Kazakhstan, Nursultan Nazarbayev e il suo omonimo cinese, Xi Jinping in visita in centroasia fino al 19 settembre.

 

Secondo il Novosti-Kazakhstan gli accordi più salienti sono quelli in materia di fornitura reciproca di terreni per scopi pacifici, commerciali, uso e gestione degli acquedotti di Dostik sul fiume Horgos, un memorandum sulla cooperazione per l’attuazione di progetti di lavorazione del carbone tra il Ministero dell’Industria e delle Nuove Tecnologie del Kazakistan e lo Stato Ufficio di energia della Cina, un accordo di cooperazione tra la Società Nazionale “Kazakhstan Temir Joly” (“Le ferrovie del Kazakhstan”) e il governo popolare della città di Lianyungang.

«Valore complessivo dei progetti 30 miliardi dollari» Ha riferito alla stampa il presidente kazako. E ancora al centro dell’Incontro l’industria petrolifera e del gas: Cina e Kazakhstan daranno vita alla costruzione di una raffineria di petrolio; cooperazione nel settore agricolo, gestione, ulteriore sviluppo dei trasporti e delle comunicazioni e risorse umane. Infine numerosi gli accordi in materia di formazione degli studenti kazaki in Cina, e viceversa» ha continuato il presidente del Kazakistan, Nursultan Nazarbayev, a altere della cerimonia della firma.

«I prodotti dall’Oceano Pacifico attraverso il Kazakistan arriveranno in Europa, e il percorso sarà 3,5 volte più breve. Anche questo rientra nella nuova fase di cooperazione tra i nostri paes» – Ha detto Nazarbayev.