Parco industriale cinese in Kazakhstan

66

KAZAKHSTAN – Astana. 07/09/14. La testata Kazinform ha detto che il Kazakhstan creerà un parco industriale cinese. Il primo fuori dal territorio cinese. Il Parco industriale è considerato come uno dei progetti più importanti per la costruzione della zona economica della Cina, la Silk Road.

Secondo l’agenzia di stampa Xinhua ne esiste uno nell’area di amministrazione di sviluppo tecnico ed economico nella città di Urumqi (Xinjiang Uygur, Regione Autonoma, nella Cina nord-occidentale), mentre ne verrà creato uno nella zona economica speciale “Seaport Aktau” nella regione di Mangistau del Kazakistan. La sua area sarà di 400 ettari. La costruzione della prima fase del parco di 100 ettari sarà eseguita dalla Xinjiang Corporation “Sanbao” e società di costruzioni Urumqi della zona di sviluppo tecnico ed economico. Dopo il completamento del parco si prevede di attirare in Kazakhstan 10-15 imprese manifatturiere cinesi. “Seaport Aktau” è posta su una superficie di 2.000 ettari ed è stato creato nel 2013 e si compone di sei sotto-zone. Il parco industriale cinese sarà situato nella quinta sub-zona. Secondo quanto riferito, l’investimento per la costruzione del parco industriale sarà a meno di 100 milioni di dollari. Il parco industriale cinese si trova a soli 3 km dal porto di Aktau, che ha condizioni di trasporto convenienti. Al fine di sostenere lo sviluppo della ZES “Seaport Aktau” Il governo del Kazakistan ha sviluppato una serie di misure preferenziali, che possono essere condivise con le imprese cinesi. Ad esempio, fino al 2028 le imprese registrate in EPZ sono esenti dall’imposta sul reddito, imposta fondiaria e dazi doganali sulle merci importate.

CONDIVIDI
Articolo precedenteISIS: corso OSINT
Articolo successivoPetrolio in Nicaragua?