CINA. IA di Google per i J20 di Pechino?

85

Google ha negato di aver partecipato a ricerche che potrebbero essere utilizzate per affinare l’accuratezza del nuovo jet stealth cinese. Secondo il più grande istituto scientifico governativo cinese, l’Accademia Cinese delle Scienze, uno scienziato di Google ha preso parte alla ricerca a Pechino con applicazioni che includono militare, medicina e istruzione.

Il documento di ricerca, sullo sviluppo di una nuova tecnologia di interazione computer-umana, si concentra su un assistente intelligente per la selezione del target che può accelerare la selezione del target mobile sullo schermo di oltre il 50 per cento e migliorare la precisione di quasi l’80 per cento, ha detto l’istituto governativo, citato da Scmp. Un pilota o un operatore missilistico antiaereo potrebbe quindi selezionare gli obiettivi in rapido movimento su un touch screen con velocità e precisione senza precedenti, secondo lo studio. Questo rende il caccia stealth cinese J-20 un mezzo candidabile ad usarlo.

Shumin Zhai, scienziato a capo del team AI di Google, sarebbe uno degli autori del documento. Google ha confermato il suo coinvolgimento, ma ha negato un collegamento con l’esercito cinese. «Questo documento affronta una questione di ricerca molto generale nella progettazione dell’esperienza utente di come le persone interagiscono con gli oggetti in movimento su uno schermo tattile. Questo documento non riguarda semplicemente le applicazioni militari (…) Non c’è nulla in questo documento che si riferisca ad un’applicazione militare. Ricerche come questa sono fondamentali per migliorare la navigazione». L’Accademia Cinese delle Scienze ha detto sul suo sito web: «Questa ricerca (…) avrà ampie prospettive di applicazione nei settori militare, medico, dell’istruzione e dell’intrattenimento digitale»; la parola “militare” è stata rimossa dopo il primo clamore.

Il dottor Zhai guida e dirige la ricerca, la progettazione e lo sviluppo di metodi di input e sistemi aptici nelle produzioni di punta di Google e dei suoi partner, secondo la pagina web di Google AI. Google ha negato di aver contribuito alla tecnologia AI in Cina. La Cina ha messo un touch screen da 25 pollici nel suo jet J-20, il più grande del suo genere al mondo, secondo i media statali.

La dimensione dello schermo è più del 50 per cento più grande del touch screen del jet da caccia stealth F-22 e del 35 per cento più grande di quello del F-35 degli Stati Uniti.

Il touch screen del J-20 può visualizzare la configurazione delle armi in volo, lo stato del motore, la ricerca radar in volo, gli obiettivi, la traiettoria di navigazione e gli atteggiamenti di volo completi. Il sistema può emettere un allarme con una precisione del 94% quando è stato selezionato il bersaglio sbagliato.

Tommaso dal Passo