CINA. I profitti di Huawei tornano a volare

38

La cinese Huawei Technologies ha registrato la crescita più rapida degli ultimi quattro anni nel 2023, con una ripresa nel segmento consumer e i ricavi derivanti da nuove attività come i componenti per auto intelligenti che hanno accelerato la ripresa dalle sanzioni statunitensi.

I ricavi sono aumentati del 9,63% rispetto all’anno precedente a 704,2 miliardi di yuan, pari a 97,48 miliardi di dollari, con il business consumer che ha contribuito maggiormente a questa cifra, crescendo del 17,3% a 251,49 miliardi di yuan, riporta Reuters

Sebbene Huawei non abbia analizzato la cifra dei consumers, il segmento include il business dei cellulari, che ha visto una rinascita lo scorso anno quando la società è tornata sul mercato mainstream degli smartphone 5G con il Mate 60, apparentemente superando le restrizioni statunitensi.

Dal 2019, gli Stati Uniti hanno limitato l’accesso di Huawei alla tecnologia statunitense, accusando l’azienda di rappresentare un rischio per la sicurezza, cosa che Huawei nega.

L’anno scorso ha segnato il terzo anno consecutivo di crescita per l’azienda dopo che i ricavi sono crollati di quasi un terzo nel 2021, quando la società ha iniziato a esaurire le riserve di chip, sebbene i ricavi rimangano al di sotto del picco del 2020 di 891,3 miliardi di yuan.

Huawei ha soppresso la conferenza stampa e l’evento di lancio che tiene ogni anno dall’inizio delle restrizioni statunitensi.

In un comunicato stampa, il presidente Ken Hu ha affermato che i risultati sono in linea con le previsioni.

Durante un evento dello scorso anno, Meng Wangzhou, direttore finanziario di Huawei e figlia del fondatore dell’azienda, annunciò che Huawei non era più in modalità di crisi.

L’utile netto nel 2023 è aumentato del 144,5% a 87 miliardi di yuan, con un margine di profitto netto più che raddoppiato rispetto all’anno precedente, pari al 12,35%.

Alcuni di questi provenivano dai pagamenti in corso derivanti dalla vendita del marchio di smartphone Honor, che Huawei ha venduto nel novembre 2020.

Mentre il business principale delle infrastrutture ICT dell’azienda è rimasto stabile, il business del cloud è cresciuto di oltre un quinto, generando un fatturato di 55,3 miliardi di yuan.

Anche il business di Huawei relativo a software e componenti per auto intelligenti, avviato quattro anni fa, ha registrato una crescita importante, anche se da una base di confronto inferiore, in crescita del 128,1% su base annua a 4,7 miliardi di yuan.

L’anno scorso Huawei annunciò che avrebbe trasformato l’unità smart car in una nuova società.

All’inizio di questo mese, Richard Yu, amministratore delegato e presidente delle soluzioni per auto intelligenti di Huawei, ha annunciato che l’unità probabilmente realizzerà un profitto da aprile dopo aver perso miliardi di yuan nell’ultimo anno, hanno riferito i media locali.

Lucia Giannini

Segui i nostri aggiornamenti su Spigolature geopolitiche: https://t.me/agc_NW e sul nostro blog Le Spigolature di AGCNEWS: https://spigolatureagcnews.blogspot.com/