CINA. HUAWEI resta a Mosca

131

Le voci sull’uscita di Huawei dalla Russia si sono rivelate infondate. L’azienda sta trasformando l’ufficio di Mosca in un’entità separata. Come riporta Vedomosti, Huawei si concentrerà sullo sviluppo dei prodotti in Russia e Bielorussia. Una nuova unità si occuperà degli altri mercati della Csi e avrà sede in Bahrein.

I lavori per la modifica sono iniziati e il nuovo accordo diventerà ufficialmente operativo all’inizio del 2023, riporta Reuters.

La notizia era uscita a fine ottobre: «Huawei ha recentemente cessato la fornitura di smartphone, tablet, TV e altre apparecchiature in Russia, mentre il contratto di locazione della sede principale di Mosca è diventato disponibile dal 1° febbraio 2023 e indica la probabile cessazione dell’attività diretta dell’azienda nel mercato russo», riportava all’epoca Silkroadbriefing. Da qui erano montate le speculazioni.

Tuttavia, i meccanismi di importazione parallela (forse preconcordati) consentono di importare in Russia i prodotti Huawei attraverso almeno tre vie, mentre Huawei non ha escluso le consegne in Russia attraverso i distributori.

«Il mercato russo è importante sia per il suo grande volume, sia perché Huawei non è molto ben accolto in altri Paesi. Quanto alle altre aziende cinesi, non possono vivere normalmente, svilupparsi, concludere contratti, partecipare a gare d’appalto e così via. È in qualche modo innaturale ignorare il mercato russo, storicamente amichevole e di grandi dimensioni, di fronte a questi atteggiamenti», riporta Kommersant FM.

«La Cina sta assumendo una posizione equilibrata, cercando di non fare nulla che possa danneggiare le relazioni commerciali con gli Stati Uniti. D’altra parte, il mercato russo è di sicuro interesse per la Cina. Non è che sarebbe critico per i cinesi perdere questo mercato, ma vedono l’opportunità di non perderlo senza rischiare molto. Dopo il riscaldamento delle relazioni tra Cina e Stati Uniti, come si evince dai risultati della riunione del G20, è probabile che le aziende cinesi possano agire con maggiore coraggio nei prossimi mesi», conclude la radio del quotidiano economico russo.

Antonio Albanese

Segui i nostri aggiornamenti su Spigolature geopolitiche: https://t.me/agc_NW e sul nostro blog Le Spigolature di AGCNEWS: https://spigolatureagcnews.blogspot.com/