Pechino: entro il 2022 addio alle baraccopoli industriali

48

CINA-Pechino. 11/03/14. La Cina, oggi, si è impegnata a trasferire tutti i vecchi insediamenti industriali in nuove aree o a ristrutturare vecchie zone industriali in aree urbane entro il 2022. Fonte Xinhua net che cita la decisione del gabinetto della Cina.

Ai governi locali spetta ora l’adeguamento e l’applicazione della decisione del governo. Nella dichiarazione finale il governo cinese ha chiesto adeguati programmi di trasferimento o di ristrutturazione con un finanziamento innovativo e partecipazione espansiva a beneficio delle comunità locali. Non è è esclusa la messa all’asta di azioni pubbliche per finanziare il progetto. Le imprese dovranno aggiornare la loro tecnologia e la gestione entro la data designata, 2022,  e trovare nuove fonti di finanziamento e nuovo mercati. Lo sviluppo delle infrastrutture dovrebbe essere in linea con la tutela dell’ambiente e la ristrutturazione di baraccopoli e villaggi.