CINA. È iniziata la corsa ai cannoni laser con Washington

79

I cannoni laser non appartengono più al mondo delle  anime giapponesi e della fantascienza. Il loro uso navale si sta diffondendo e vede come competitor principali Cina e Stati Uniti.

Le armi ad energia diretta basate sui laser possono offrire un basso costo per colpo e caricatori quasi senza limiti per fornire un mezzo efficiente ed efficace di difesa contro le salve di missili o gli sciami di sistemi non pilotati. Molti paesi, come Stati Uniti, Cina, Israele, la Francia, Germania e Russia, riporta Scmp, stanno facendo ricerche min tal senso da lungo tempo.

Secondo un rapporto del Congressional Research Service dell’inizio di agosto, gli Stati Uniti conducono ricerche sull’energia diretta fin dagli anni ’60, e sono senza dubbio il leader nello sviluppo di armi laser.

A maggio, la nave Uss Portland ha testato un’arma laser in grado di distruggere minacce aeree, marittime e terrestri nel Pacifico. La marina americana ha installato un’arma laser a bordo del cacciatorpediniere classe Arleigh Burke Uss Dewey a novembre 2019, prima di annunciarla a fine febbraio, secondo Military.com.

Il sistema si chiama Odin, Optical Dazzling Interdictor Navy, la Us Navy prevede di avere otto navi da guerra che potrà equipaggiare con Odin entro i prossimi tre anni, secondo The Drive.

Anche la Cina sta anche sviluppando armi laser, sia su navi militari che su aerei da guerra. Alla fine di luglio, i media statali hanno riferito che la Cina ha equipaggiato le sue navi da guerra con generatori avanzati per alimentare armi ad alta energia come laser e rail gun. Il tipo esatto delle navi non è stato reso noto, ma si è creduto che fossero i cacciatorpediniere più avanzati come il Type 055. Un bando di gara pubblicato a gennaio dall’Esercito Popolare di Liberazione della Cina ha dimostrato che potrebbe sviluppare la capacità di attaccare una nuova arma laser ai suoi aerei. Le armi laser aeree verrebbero montati su caccia cinesi come Shenyang J-15 o J-20, o su altri velivoli come lo Xian Y-20.

Lo sviluppo di armi laser da parte di Stati Uniti e Cina ha già portato a scontri: a febbraio, la Marina Usa ha detto che una nave da guerra cinese aveva usato un’arma laser contro uno dei suoi aerei da sorveglianza; non era la prima volta che gli Stati Uniti accusavano la Cina.

Luigi Medici