CINA. A metà luglio il Plenum del Partito Comunista Cinese

38
Screenshot

Il terzo plenum del Partito Comunista cinese si terrà dal 15 al 18 luglio, un incontro che dovrebbe far luce sulla direzione di sviluppo della seconda economia mondiale nel mezzo delle intense sfide esterne.

Si prevede che sarà un momento decisivo del terzo mandato quinquennale del presidente Xi Jinping alla guida del partito e che coprirà un’ampia gamma di obiettivi, dall’economia allo sviluppo sociale e alla costruzione dello Stato, riporta Scmp.

La decisione è stata annunciata giovedì in una riunione del Politburo, l’organo decisionale composto da 24 uomini del partito, segnalando un consenso tra i vertici del partito su come affrontare al meglio le sfide economiche globali della Cina.

Il plenum arriva mentre la Cina è alle prese con una crisi immobiliare implacabile e un intenso attrito con l’Occidente su commercio e tariffe. Il presidente Xi Jinping, nel frattempo, sta spingendo forte per raggiungere l’autosufficienza tecnologica in un contesto di rivalità tra Pechino e gli Stati Uniti, riporta Nikkei.

Il plenum definisce tradizionalmente la strategia economica per i prossimi cinque-dieci anni ed è spesso vista come la più importante delle sette riunioni del partito tenutesi durante il ciclo quinquennale del Comitato Centrale. Vi parteciperanno oltre 370 membri titolari e supplenti del nuovo Comitato Centrale.

Lo scorso 30 aprile Pechino aveva annunciato che il terzo plenum si sarebbe tenuto a luglio, dopo un ritardo molto discusso ma inspiegabile. Negli ultimi quattro decenni, i terzi plenum si sono tenuti generalmente in ottobre o novembre. È la prima volta dal 1984 che il partito non ne convoca uno nell’anno successivo al congresso del partito. L’ultimo congresso si è tenuto nell’autunno del 2022, anno in cui Xi ha iniziato il suo terzo mandato come segretario generale del partito.

In passato, i terzi plenum rappresentavano l’occasione principale per inviare segnali politici al partito e al pubblico su quali sarebbero state le priorità del partito per i prossimi cinque-dieci anni.

L’incontro del mese prossimo si terrà pochi mesi prima che la Cina celebri il 75° anniversario della fondazione della Repubblica popolare e avverrà prima della fine dell’anno rispettando le regole statutarie del partito.

Oltre a segnalare la politica economica, il terzo plenum è il forum per mostrare solidarietà pubblica al partito e dare aggiornamenti in merito alle indagini sui funzionari arrestati; Pechino ha, infatti, detto poco su ciò che ha portato alla rimozione, lo scorso anno, dell’ex ministro degli Esteri Qin Gang e dell’ex ministro della Difesa Li Shangfu. L’espulsione formale dei funzionari dall’organo d’élite richiede una risoluzione formale durante il plenum.

Luigi Medici 

Segui i nostri aggiornamenti su Spigolature geopolitiche: https://t.me/agc_NW e sul nostro blog Le Spigolature di AGCNEWS: https://spigolatureagcnews.blogspot.com/