CILE. Santiago costruisce la Porta verso l’Antartide

119

Il governo del Cile ha indetto una gara d’appalto per costruire quello che sarà conosciuto come il Centro Internazionale Antartico, Cai, a Punta Arenas . Il progetto da 80 milioni di dollari dovrebbe favorire la ricerca sulle questioni antartiche per posizionare questa località come la principale porta d’accesso del paese al Polo Sud. 

«La regione di Magallanes lavora da anni allo sviluppo della ricerca antartica e al rafforzamento della sua posizione strategica come piattaforma più vicina per accedere al continente antartico», ha detto il ministro cileno dei Lavori pubblici Juan Carlos García. Il ministero farà anche “in modo che il Cai non sia solo un’opera emblematica in termini urbanistici, ma che diventi anche un punto di riferimento globale che concentra gran parte dell’attività scientifica e logistica relativa all’Antartide«, ha sottolineato García, ripreso da MercoPress.

Il progetto sarà finanziato dal governo regionale e comprende la costruzione di 32.930 metri quadrati di struttura per sei aree di sviluppo: un edificio di laboratorio e ricerca, un centro interattivo e museo, un’area logistica, un edificio amministrativo, e aree di accesso e urbanizzazione, come parcheggi, paesaggio ed eliporto. Avrà anche un’area di ricerca con laboratori moderni specializzati in materie come ghiaccio, atmosfera e oceano; ecologia ed evoluzione; geologia, paleontologia e paleoclima; biotecnologia e modellazione e bioinformatica.

Il settore interattivo per i visitatori avrà attrazioni come acquari, un planetario, una foresta antartica e stanze con aria condizionata che replicano l’esperienza di essere sul continente ghiacciato. Inoltre, ci sarà un auditorium per 600 persone, un ristorante, una caffetteria, una libreria e un negozio di souvenir, e una spianata disponibile per eventi.

Il direttore dell’Istituto Nazionale Antartico Cileno, Inach, Marcelo Leppe, ha sottolineato che «23 paesi ora usano Punta Arenas come porta d’accesso all’Antartide in un anno normale e questa piattaforma e questa dichiarazione sono molto importanti, e ciò che stiamo fondamentalmente dicendo è che concentreremo le principali attività antartiche, la logistica, la scienza, il turismo e l’educazione in un posto, e quel posto è Sandy Point, storicamente un punto di riferimento per le navi che arrivavano attraverso lo stretto di Magellano».

Il segretario regionale dei lavori pubblici Dahián Oyarzún ha evidenziato che il progetto è «senza dubbio una grande sfida ingegneristica che considera la costruzione sulla costa (…) Questo progetto è legato alle strade strutturanti del settore, è vicino al porto e fornisce infrastrutture progettate per facilitare un adeguato accesso al pubblico», ha aggiunto.

Il bando è già stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale affinché le imprese cilene e straniere possano iscriversi in un registro speciale degli appaltatori entro il 7 giugno. Il 14 novembre avrà luogo l’apertura delle offerte economiche. Se ci sarà un vincitore che non ha bisogno di rivalutazione, la costruzione potrebbe iniziare nel primo trimestre del 2023 e durare fino al 2026.

Maddalena Ingrao