Più occupazione in Cile

56

CILE – Santiago del Cile 18/11/2014. L’occupazione in Cile è aumentata dello 0,9 per cento a settembre rispetto allo stesso mese del 2013, mentre i salari sono aumentati dell’1,6 per cento in 12 mesi.

Ha fornito i dati la Asociación Chilena de Seguridad il 17 novembre. Dieci delle 15 regioni del paese hanno visto un aumento dell’occupazione, secondo lo studio della Achs. L’occupazione nei servizi sociali e l’assistenza sanitaria è aumentata del 7,7 per cento nell’arco di 12 mesi. Il settore dell’istruzione ha visto un incremento del 3,8 per cento. L’occupazione è diminuita del 5,6 per cento nell’edilizia, dell’1,4 per cento nel settore alberghiero e nella ristorazione, e dell’1,3 per cento nei servizi, riporta Achs. La retribuzione media mensile nel mese di settembre è stata di 701mila pesos (1.180 dollari), un aumento del 1,6 per cento rispetto all’anno precedente. L’occupazione nella regione metropolitana di Santiago, dove vive la maggior parte dei cileni, è aumentata dell’1,5 per cento dal settembre 2013, e il salario è salito dell’1,4 per cento nel periodo. Lo studio Achs attinge a dati delle società che hanno pagato le tasse sulla sicurezza sociale nel corso dei dodici mesi tra un settembre e il successivo settembre dell’anno successivo, che rappresentano circa il 26 per cento della forza lavoro totale del Cile.