CILE. Minibus automatici alla riscossa

41

Il primo veicolo a guida automatica in funzione in America Latina è un minibus elettrico che trasporta la gente intorno al parco O’Higgins di Santiago. Più silenzioso di un aspirapolvere, l’autobus rosso può trasportare fino a 12 passeggeri dalla stazione della metropolitana di O’Higgins fino alla piscina olimpionica. L’autobus copre il percorso di 1 chilometro alla velocità di 12 km/h.

L’azienda Transdev Chile ha lanciato il servizio nel parco alla fine dello scorso anno per mostrare quello che vede come il futuro della mobilità urbana in America Latina. Il prototipo di autobus è stato progettato per mettere la sicurezza al primo posto. Basta una colomba che vola sul suo percorso o un jogger che si avvicina troppo per metterlo in attesa.

Il responsabile della strategia di Transdev, Lluis Vidal, ha spiegato il principio di funzionamento del veicolo: «Non dovrà mai fare scelte etiche, si fermerà sempre prima. Non c’è mai stato un veicolo autonomo in America Latina, è già una pietra miliare. È un veicolo che non ha né volante, né pedali, né conducente. Quando gli dici dove deve andare, decide in ogni momento come e dove muoversi, a quale velocità e come interagisce con l’ambiente (…) Questo veicolo è una scatola circondata da sensori e ciò che fanno è interpretare l’ambiente. Ha anche una serie di altri sensori che gli permettono di sapere esattamente dove si trova», riporta Laht

L’autobus ha quattro sensori posizionati appena sopra il livello del suolo ad ogni angolo, altri due a metà livello sia davanti che dietro, e altri ancora sul tetto: «Questi veicoli sono estremamente sicuri. Il suo obiettivo n. 1, 2 e 3 è di essere sicuri», ha detto Vidal.

Per quanto riguarda la possibilità che il prototipo possa un giorno sostituire le linee di autobus urbani esistenti, ha detto che Transdev ha attualmente 56 operazioni simili in funzione in quattro continenti, trasportando circa 450.000 passeggeri. L’applicazione ovvia per l’autobus sarebbe in ambienti urbani densi, ha detto Vidal: «Nel centro di una città nell’ora di punta, un veicolo non può andare più veloce di 15 km/h. L’autobus può coesistere perfettamente con pedoni, ciclisti e altri veicoli (…) È come un camaleonte, vede contemporaneamente in tutte le direzioni e non si stanca mai. Può essere utilizzabile per la sua sicurezza nei centri urbani», ha detto Vidal.

Tommaso dal Passo