Il Cile blocca l’acquisto di nuovi jet

59

CILE – Santiago 13/4/13. L’aeronautica militare cilena ha messo da parte il progetto di acquistare aviogetti per addestramento.

Il Ministero della Difesa di Santiago ha informato le imprese interessate che intendeva sostituire la sua vecchia flotta di A / T 36.

Alenia Aermacchi con l’M346, la BAE Systems Hawk e la Korean Aerospace con il T-50 si sono candidate per partecipare all’appalto che era ancora nelle sue fasi iniziali.

Si prevedeva che la commessa avrebbe riguardato una dozzina di aerei per sostituire i T36 ormai di difficile manutenzione e non più in grado di garantire la qualità della formazione richiesta.

Secondo fonti interne al governo sudamericano, è stato deciso di non dare seguito alla commessa per concentrarsi solo sull’acquisto di F-16; potrebbe essere poi un annullamento che consentirebbe ai cileni di poter vedere quello che fanno e offrono gli statunitensi per la formazione. Le tre società in lizza sono anche i primi concorrenti di mercato per gli Usa. La Lockheed – Martin non ha commentato il fatto.