CILE. BASF chiude gli investimenti nel litio cileno

44
Screenshot

Il colosso della chimica BASF ha abbandonato i suoi piani di investimento in attività minerarie di litio in Cile dopo una recente flessione del prezzo del minerale.

Stando a Bloomberg, la società tedesca ha quindi annullato ogni trattativa con la canadese Wealth Minerals, che ha progetti di esplorazione nel Paese sudamericano.

BASF avrebbe dovuto farsi carico degli impegni di finanziamento e di acquisto nel caso in cui Wealth avesse ottenuto contratti di produzione in Cile, oltre alla possibilità di costruire un impianto con catodi di litio per batterie di veicoli elettrici in Cile. Ciò faceva parte della strategia di BASF volta ad espandere i propri flussi di entrate oltre i tradizionali prodotti chimici e plastici, riporta Mining Technology.

“Alla fine, non si è concretizzata alcuna collaborazione tra BASF e Wealth Materials”, ha affermato BASF in una nota dopo che la crescita più lenta delle vendite di veicoli elettrici ha spinto i prezzi del litio al valore più basso degli ultimi tre anni, rispetto al record registrato alla fine del 2022, riporta MercoPress

La decisione di BASF rappresenta una battuta d’arresto per Wealth, che sta cercando di aprire nuove aree di estrazione del litio in Cile. Uno dei progetti di Wealth è in un’area strategica, che richiede una società statale come partner di maggioranza, riporta MT.

BASF prevede ora di rafforzare la fornitura di materie prime per le operazioni in Europa con un nuovo impianto di riciclaggio delle batterie in Germania che inizierà le operazioni entro la fine dell’anno.

Il ritiro di BASF segue l’annuncio della scorsa settimana di cancellare il suo progetto per una raffineria di nichel e cobalto da 2,6 miliardi di dollari in Indonesia.

Le proiezioni di un eccesso di offerta di litio sono aumentate poiché minatori e produttori hanno continuato ad aumentare la capacità ed esplorare nuove riserve. Inoltre, le eccedenze di batterie causate dai sussidi governativi lungo tutta la catena di approvvigionamento peggiorano questa situazione poiché il Cile intende aumentare la produzione nei prossimi dieci anni.

Lucia Giannini

Segui i nostri aggiornamenti su Spigolature geopolitiche: https://t.me/agc_NW e sul nostro blog Le Spigolature di AGCNEWS: https://spigolatureagcnews.blogspot.com/