CHIPWAR. Aumentano i profitti dei chip Samsung

23

Il più grande produttore di chip di memoria e smartphone del mondo ha accennato a un aumento dei profitti trimestrali del 53% – il migliore da tre anni a questa parte – in gran parte grazie al boom dei semiconduttori. Samsung Electronics dice che vedrà un probabile salto del 53% nei suoi profitti operativi del secondo trimestre grazie ai forti prezzi dei microchip e alla domanda, nonostante le minori vendite di smartphone.

Il risultato preliminare, riporta Atf, annunciato il 7 luglio, è in crescita del 33% rispetto al primo trimestre e sottolinea l’impennata della domanda di chip che ha esaurito le scorte – e fermato le linee di produzione – tra un appetito dei consumatori per l’elettronica e la ripresa degli investimenti nei data center.

Il più grande produttore di chip di memoria e smartphone del mondo ha detto che i profitti per il trimestre conclusosi il 30 giugno erano probabilmente di 12,5 trilioni di won, pari a 11 miliardi di dollari, ben al di sopra alle stime precedenti di 11,3 trilioni di won. Se confermato a fine mese, sarebbe il più grande profitto del secondo trimestre del gigante tecnologico dal 2018.

Per il secondo trimestre, i profitti della divisione chip di Samsung probabilmente saliranno di un quinto o più rispetto all’anno precedente, hanno detto gli analisti, aiutati dai forti prezzi dei chip di memoria e dalla domanda.

Le spedizioni di chip di memoria di Samsung, in particolare per i chip Dram ampiamente utilizzati nei server, nei telefoni cellulari e in altri dispositivi informatici, sono state più grandi del previsto, contribuendo ai profitti dei chip che hanno oscurato un brusco calo trimestrale nelle spedizioni di smartphone.

Gli analisti hanno detto che i profitti della produzione a contratto di chip di Samsung e le attività di progettazione di chip logici sono probabilmente migliorati anche quando le operazioni in Texas sono tornate alla normalità.

Il mese scorso, il rivale americano dei chip di memoria Micron Technology Inc ha riportato un profitto trimestrale che ha battuto le stime di Wall Street, e ha previsto entrate per il trimestre in corso al di sopra delle aspettative.

Le spedizioni di smartphone Samsung sono scese a circa 59 milioni di dollari nel periodo aprile-giugno da circa 76 milioni nel primo trimestre, poiché le vendite del suo modello di punta lanciato nel primo trimestre hanno rallentato.

Nuovi focolai di Covid-19 in regioni come l’India e il Vietnam, così come la fornitura limitata di chip per processori mobili, hanno anche danneggiato le spedizioni di smartphone nel trimestre, hanno detto gli analisti. Queste condizioni sono destinate, secondo gli analisti, a migliorare nella seconda metà.

Un guadagno una tantum per l’unità display di Samsung, che gli analisti hanno detto essere un risarcimento da parte di Apple per aver precedentemente ordinato meno componenti di quanto concordato, è stato anche incluso nell’utile trimestrale. Le entrate sono aumentate di circa il 19% dallo stesso periodo dell’anno precedente a 63 trilioni di won, ha detto Samsung.

Le azioni Samsung sono scese dell’1% nel commercio mattutino, mentre il mercato più ampio è sceso dello 0,7%.

Lucia Giannini