CHIPWAR. Anche l’iPhone colpito dalla carenza di chip

53

Apple ha detto che la carenza globale di chip che ha eroso la sua capacità di vendere Mac e iPad inizierà a influenzare la produzione di iPhone. Ha anche previsto un rallentamento della crescita delle entrate, facendo calare così le sue azioni.

I dirigenti di Apple hanno detto che le entrate per l’attuale quarto trimestre fiscale cresceranno a due cifre, ma saranno al di sotto del tasso di crescita del 36% nel terzo trimestre appena concluso. La crescita rallenterà anche nel business dei servizi strettamente sorvegliato di Apple, riporta AF.

In una conference call con gli investitori, i dirigenti Apple hanno anche detto che mentre l’impatto della carenza di chip è stato meno grave di quanto temuto nel terzo trimestre, peggiorerà nel quarto, estendendosi alla produzione di iPhone.

Le azioni di Apple, la cui valutazione è più che raddoppiata in circa tre anni a quasi 2,5 trilioni di dollari, erano in calo dell’1,7% a 144,24 dollari dopo la chiamata.

All’inizio della giornata del 27 luglio, riporta Reuters, Apple ha riportato vendite e profitti del terzo trimestre che hanno battuto le aspettative degli analisti perché i consumatori hanno acquistato versioni premium dei suoi iPhone 5G e si sono iscritti ai suoi servizi di abbonamento. Le vendite in Cina sono cresciute del 58% a 14,76 miliardi di dollari nel trimestre, che si è concluso il 26 giugno.

Spinto dalle vendite di iPhone migliori del previsto, le entrate totali hanno raggiunto 81,43 miliardi di dollari, sopra le aspettative degli analisti di 73,30 miliardi di dollari. I profitti di Apple sono stati 21,74 miliardi di dollari, o 1,30 dollari per azione, sopra le stime di 1,01 dollari per azione.

Durante la chiamata degli investitori, Tim Cook ha detto che i chip colpiti dalle carenze sono fatti con una tecnologia più vecchia, ma sono ancora necessari come parti di supporto per fare il dispositivo di punta dell’azienda, l’iPhone.

Cook ha rifiutato di prevedere se le carenze dureranno nel primo trimestre fiscale di Apple, quando tipicamente si registrano le sue maggiori vendite di iPhone.

Lo scorso trimestre, Apple ha detto agli investitori che la carenza di chip avrebbe potuto frenare le vendite da 3 a 4 miliardi di dollari.

Maddalena Ingrao