Boko Haram: attaccheremo ancora Chibok

47

NIGERIA – Maiduguri 17/06/2014. Dal 16 giugno è riesploso il panico nella città di Chibok, nella regione nigeriana di Borno, dove oltre 200 studentesse sono state rapite da militanti di Boko Haram.

I militanti del gruppo islamista avrebbero scritto una lettera indirizzata agli abitanti di Chibok informandoli dei piani di un prossimo attacco al governo locale. Riporta il quotidiano nigeriano Vanguard, che la lettera, oggi in possesso della polizia, ha scatenato le paure degli abitanti e la volontà delle forze di governo di fornire la massima protezione per la popolazione. La polizia nigeriana, però, lamentava la mancanza di carburante per i propri veicoli, stante il divieto di vendita di carburante a livello locale per timore che i ribelli possano utilizzarlo per dare alle fiamme i propri obiettivi. Il governo locale però, continua Vanguard, ha assicurato la polizia che avrebbe fatto acquistare carburante per i mezzi della sicurezza , stoccandolo, poi in luoghi segreti così da utilizzarlo esclusivamente per fini di polizia e di sicurezza. Le autorità locai hanno inoltre lamentato che la difesa del territorio della città rinchiude un numero di uomini e di operatori che in questo momento non è disponibile, anzi del tutto insufficiente a proteggerla.