Dekoa teatro di guerra

58

REPUBBLICA CENTROAFICANA-Bangui. 17/05/14. Nuovi scontri tra miliziani anti- Bakala e ex ribelli Seleka hanno avuto luogo mercoledì nella regione Dekoa. Fonte Afik.com

Sarebbero almeno dodici i morti. Pochi giorni dopo l’annuncio di sanzioni da parte delle Nazioni Unite contro i principali dirigenti del conflitto inter-etnico, in cui è immerso il CAR, ci sono stati violenti scontri nel paese. A darne notizia una fonte militare della forza africana (Misca) che ha confermato che ci sarebbero dei morti, 10 morti e molti feriti, soprattutto civili, riferisce la testata Le Point. A quanto si apprende gli scontri sarebbero nati per ritorsione: gli elementi della ex Seleka avevano saccheggiato i villaggi tra Dekoa e Kaga Bandoro. Per diverse settimane, le città delle regioni centrali e settentrionali del paese hanno subito diversi attacchi. Anche l’ospedale gestito dalle ONG Medici Senza Frontiere è stata vittima all’inizio di maggio di un assalto. Dall’inizio della crisi della Repubblica Centroafricana, circa 1 milione di centrafricani sono stati sfollati e più di 82.000 musulmani sono fuggiti nei paesi vicini. Il numero di morti sale a oltre 2.000 persone, tra cui molte donne e bambini.