5 nuove città per il Kuwait

231

KUWAIT- Kuwait City. 28/05/16. Il Ministero degli alloggi pubblici del Kuwaitè pronto a stipulare un contratto da un 1 miliardo di dollari USA per costruire strade e opere di urbanizzazione nell’ambito del progetto da 20 miliardi di dollari South Al Mutlaa City.

Il progetto è stato affidato alla partnership tra l’italiana Salini Impregilo e l’ imprenditore turco Limak. L’operazione miliardaria sarà siglata nella prossime settimane. Parlando a margine del Meed, il summit dedicato all’edilizia, Naser Khraibut, il direttore della pianificazione presso l’autorità pubblica del Kuwait per il benessere degli alloggi, ha detto che la società di gestione del progetto è la statunitense Hill International a cui sarà assegnato un contratto da 81 milioni di dollari per disegnare la gestione della città, che conterà circa 30.000 abitazioni ad uso e consumo di 400.000 persone. Il progetto prevede: «120 scuole. Abbiamo centinaia di moschee, centinaia di aree commerciali all’interno dei quartieri. Abbiamo cliniche, stazioni di polizia. Abbiamo 30 diversi tipi di costruzione in ogni quartiere e molti di quartieri» ha dichiarato al thenational.ae Khraibut. Sud Al Mutlaa è il primo di cinque grandi città nuove volute dal governo del Kuwait.
Un accordo è stato recentemente firmato con il governo della Corea del Sud per lo sviluppo della seconda città, un progetto che si svilupperà su 60 km quadrati conosciuta come South Saad Al Abdullah, ha detto Khraibut, la città avrà 20.000 abitazioni e potrà ospitare fino a 400.000 persone. «Siamo appena tornati dalla Corea, dove abbiamo concordato tutto e firmato i documento necessari» ha detto Khraibut. «Ora, stiamo pensando al processo di progettazione di questa città». Ua terza città, conosciuta come South Sabah Al Ahmad, è anch’essa destinata a coprire una superficie di 60 km quadrati, e il suo sign-off è previsto entro la fine dell’anno, dopo di che si emetterà il bando di gara per la progettazione. Dopo di che fa sapere Khraibut «avremo bisogno di due anni per la progettazione e dopo inizieremo la gara per il processo di infrastrutture». Khraibut ha riferito che questi progetti sono coperti finanziariamente e sono considerati una priorità da parte del governo del Kuwait. «Il denaro è già assegnato» ha detto.