Finlandia, le auto vanno a legno

47

FINLANDIA -Helsinki. 06/06/12. La società UPM Biofuels in collaborazione con il centro tecnico di ricerca finlandese VTT e la casa produttrice tedesca Volkswagen, hanno iniziato a testare le prestazioni del carburante diesel ricavato dal legno.

 

Il progetto di ricavare gasolio da materiale legnoso, nominato UPM BioVerno, prevede di trasformare in carburante i residui dell’industria del legno, evitando sprechi e dichiarando una riduzione dell’80% delle emissioni, rispetto ai carburanti fossili.

I test sui veicoli andranno avanti alcuni mesi, per evidenziare eventuali limiti del BioVerno in termini di corretto funzionamento del motore, usura delle componenti, emissioni e variazioni nel consumo di carburante. Il progetto finale è ovviamente incoraggiare l’industria automobilistica ad adottare soluzioni conformi al brevetto finlandese soprattutto nel traffico cittadino delle metropoli nord-europee.

La soluzione finlandese, sembrerebbe incunearsi nelle intenzioni della Commissione Europea di applicare delle restrizioni all’uso di biocarburanti derivanti dalle colture; incrementando quindi il valore commerciale degli scarti dell’industria del legno.

In tale ottica, nel 2012 UPM ha dato inizio all’installazione della prima bio-raffineria al mondo, capace di produrre carburante diesel da scarti legnosi. L’impianto, situato a Lappeenranta, sarà pienamente operativo nel 2014, con una capacità di conversione di 100 mila tonnellate di legno, equivalenti a circa 120 milioni di litri annui di bio-diesel.

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteFilippine a secco
Articolo successivoAppunti dal Libano