Phnom Penh tensioni in vista

57

CAMBOGIA – Phnom Penh. 15/09/13. L’ ambasciata degli Stati Uniti in Cambogia, ha invitato i propri concittadini a non mettersi in viaggio verso Phnom Penh. A quanto pare sarebbero stati rinvenuti degli oggetti esplosivi in due luoghi diversi a Phnom Penh, capitale della Cambogia.
Le autorità cambogiane venerdì mattina, 13 settembre, hanno trovato tre fucili M -79 – lancia granate – legati insieme – in un parco pubblico vicino al luogo storico di Phnom Wat e un barile da 10 litri di sostanza esplosiva vicino al palazzo dell’Assemblea Nazionale.

 

«Invitiamo i cittadini americani ad evitare Norodom Boulevard tra il Wat Phnom e Street 118, nonché dell’Assemblea Nazionale Street vicino Naga World», l’ ambasciata degli Stati Uniti ha detto in un messaggio di pubblicato sul suo sito web. «Entrambe le aree sono state transennata dalla polizia. Si dovrebbe rimanere attenti a quanto diranno nelle prossime ore le autorità locali, monitorando le notizie locali ed essere vigili per quanto riguarda la sicurezza del personale». continua il sito dell’ambasciata. 

Sul ritrovamento è stata aperta una inchiesta, Fonte Xinhua. Gli oggetti esplosivi sono stati scoperti solo due giorni prima del piano di protesta di massa, messo in cantiere dell’opposizione che non ha accettato il verdetto del 28 luglio sui risultati elettorali, che hanno visto la vittoria del partito di governo del primo ministro Hun Sen. Il partito dell’opposizione CNRP di Sam Rainsy, oggi inizia la sua manifestazione pacifica che durerà fino al 17 settembre e che dovrebbe portare per le vie della capitale 15.000 persone.