Cambogia verso lo sciopero generale

86

CAMBOGIA – Phenon Phen. 11/02/14. Cambogia ancora nel caos. Gli avvocati della difesa ora dovranno rivolgersi alla Corte Suprema dopo che la Corte d’Appello ha negato la cauzione per tutte le 21 persone ancora detenute dopo l’arresto delle autorità durante gli scioperi del mese scorso.

Il presidente del tribunale ha detto che ha deciso di non permettere la cauzione basandosi sul fatto che questo potrebbe “turbare l’ordine pubblico”, a darne notizia Sam Sokung, avvocato della difesa che rappresenta sei degli imputati. «Siamo scioccati», ha aggiunto Moeun Tola, capo della Comunità Legal Education Center, che ha fornito anche la rappresentanza legale per alcuni degli imputati . «Non vi erano abbastanza motivi per tenerli in prigione». La polizia ha dovuto chiudere le porte della corte per tenere fuori le oltre 200 persone che si erano radunate fuori in attesa della notizia. I lavoratori si stanno organizzando per un nuovo sciopero. 
Anche Ath Thorn, presidente della Coalizione di Unione Democratica cambogiani lavoratori settore abbigliamento – il più grande sindacato che ha dato vita allo sciopero, sospeso dopo gli scontri mortali sul Veng Sreng Boulevard 3 gennaio – si è detto sorpreso. Domani, otto gruppi sindacali si incontreranno per discutere della prossima ondata di scioperi.