CAMBOGIA: la Via della Seta in autostrada

53

Il ministro cambogiano dei Lavori Pubblici e dei Trasporti Sun Chanthol ha dichiarato il 21 giugno che la costruzione dell’autostrada Phnom Penh-Sihanoukville, finanziata dalla Cina, è andata a gonfie vele nonostante la pandemia di COVID-19 e dovrebbe essere completata prima del previsto. La superstrada a quattro corsie quando sarà completata sarà la prima del suo genere in Cambogia.

L’investimento è stato fatto da China Road and Bridge Corporation (CRBC) ed è costata due miliardi di dollari USA e collegherà la capitale Phnom Penh e la provincia portuale di Preah Sihanouk nella parte sud-occidentale del paese.

La costruzione della superstrada è iniziata nel marzo 2019 e dovrebbe essere completata nel marzo 2023. Si ritiene che l’azienda sarà in grado di completare il progetto entro settembre 2022, ha affermato Chanthol, secondo la trasmissione in diretta sulla pagina Facebook ufficiale del ministero.

“Finora, circa il 55% della costruzione è stata completata”, ha detto ai giornalisti durante una visita a un tratto di strada nella provincia di Kampong Speu.

Con una larghezza di 24,5 metri con due corsie su entrambi i lati, i veicoli possono viaggiare a una velocità di 100 km all’ora, per un totale di 187,05 km quindi ci vorranno solo due ore per viaggiare tra le due destinazioni, rispetto alle cinque ore attuali, ha affermato.

Il ministro ha aggiunto che la strada svolgerà un ruolo molto importante nell’aiutare a stimolare la crescita economica della Cambogia poiché collega la capitale al più grande porto marittimo del regno.

E soprattutto consentirà alla Cina di bypassare un paese a lei scomodo, il Vietnam, con cui ha relazioni spesso tese. Avendo a disposizione un porto come quello della città di Preah Sihanouk nel golfo del Siam da dove servire molti paesi Asiatici. Ricordiamo che la Cina ha scalzato la Francia nello sviluppo di un nuovo aeroporto internazionale a Phnom Penh. Ed ora collega l’aeroporto al porto.

Il progetto ha attualmente creato oltre 3.000 posti di lavoro per i cambogiani e circa il 66 percento di loro è stato completamente vaccinato con due dosi del vaccino COVID-19.

“Questo progetto è molto vantaggioso per i nostri lavoratori cambogiani perché fornisce loro il know-how tecnico sulla costruzione di un’autostrada e speriamo che dopo il progetto, saranno in grado di utilizzare le loro conoscenze per aiutare a costruire altre autostrade in Cambogia, ” Egli ha detto.

La superstrada è uno dei progetti di cooperazione Cambogia-Cina nell’ambito della Belt and Road Initiative.

Nin Saphon, presidente della Commissione per i lavori pubblici, l’industria, le miniere, l’energia, il commercio e la gestione del territorio dell’Assemblea nazionale, ha elogiato il CRBC per aver costruito la strada nel pieno rispetto degli standard tecnici.

Lucia Giannini