BRASILE. Registrato il Vaccino antiCovid19 di Brasilia

22

Il nuovo vaccino contro il Covid-19 sviluppato dall’azienda brasiliana Zalika Farmacêutica è stato inserito questa settimana nell’Agenzia nazionale di sorveglianza sanitaria (Anvisa). Il farmaco può essere utilizzato in persone di età pari o superiore a 12 anni e deve essere somministrato in due dosi, a distanza di 21 giorni l’una dall’altra, con richiami dopo 6 mesi per coloro che hanno più di 18 anni.

La tecnologia utilizzata nel vaccino Zalika è detta “ricombinante” perché le sue molecole si formano combinando due fonti diverse. In questo caso, l’antigene della proteina S (spike) – capace di promuovere una risposta da parte del sistema immunitario – e l’adiuvante a base di saponina permettono alla miscela di potenziare la produzione di anticorpi. Questa forma di produzione porta maggiore sicurezza all’industria farmaceutica, ha spiegato Anvisa in una nota, ripresa da Agencia Brasil.

Il nuovo immunizzatore è il sesto a ricevere la registrazione individuale definitiva da Anvisa, oltre ai vaccini Comirnaty Ipfizer/Wyeth, Comirnaty bivalente (Pfizer), Janssen Vaccine (Janssen-Cila), Oxford/Covishield (Fiocruz e Astra-Zeneca) e Spikevax bivalenti. hanno ricevuto questo tipo di autorizzazione. Anche Pfizer/Biontech, Astra-Zeneca, Janssen, Moderna, Sinopharm e Sinovac hanno la registrazione definitiva sotto forma del consorzio Covax Facility.

Anche CoronaVac (del Butantan Institute di San Paolo) è autorizzato, ma solo per uso di emergenza. Un’altra forma di autorizzazione esistente è quella di importazione eccezionale, attualmente concessa solo al vaccino Sputnik di fabbricazione russa. Covaxin una volta aveva questo tipo di autorizzazione, ma è stata sospesa nel luglio 2021.

Secondo Anvisa, il vaccino ricombinante Zalika è monovalente per il virus originale SARS-CoV-2 e non è ancora in grado di immunizzare contro altre varianti, motivo per cui verrà aggiornato quest’anno per rispettare un accordo tra l’organismo regolatore brasiliano e l’azienda farmaceutica.

Per essere inserito nel Programma nazionale di immunizzazione (PNI), il vaccino ricombinante Zalika deve ancora essere sottoposto a valutazione da parte del Ministero della Salute brasiliano.

Maddalena Ingroia 

Segui i nostri aggiornamenti su Spigolature geopolitiche: https://t.me/agc_NW e sul nostro blog Le Spigolature di AGCNEWS: https://spigolatureagcnews.blogspot.com/