BRASILE. L’UE ha un rinnovato interesse all’accordo con il Mercosur

158

Il ministro dell’economia brasiliano Paulo Guedes ha detto di aver sentito dai rappresentanti europei un rinnovato interesse a chiudere l’accordo commerciale con il Mercosur : «Le conversazioni sono più concrete e fluide», ha spiegato Guedes durante una conferenza stampa a Washington DC, dove sta partecipando alle riunioni del Fondo Monetario Internazionale (FMI) e della Banca Mondiale.

«I paesi dell’Unione Europea stanno capendo che il Brasile è un attore chiave nella sicurezza alimentare ed energetica del mondo», ha sottolineato il Ministro. Ha aggiunto che ha percepito meno resistenza da parte di paesi come la Francia e il Belgio a chiudere una partnership con il Brasile, riporta MercoPress.

Guedes ha poi sottolineato che le interruzioni generate dalla guerra in Ucraina hanno fatto sì che più paesi guardino al Brasile come un’opzione per fornire cibo e carburante, il che porta a nuove possibilità di crescita per il paese, data la sua distanza dagli Stati Uniti e dall’Europa e anche per la sua neutralità internazionale.

Guedes ha espresso che il Brasile è contro l’invasione della Russia in Ucraina, ma ha anche affermato che il Brasile è contro le sanzioni economiche contro Mosca, secondo i media del paese sudamericano. Guedes ha ricevuto, infatti, una lettera la settimana scorsa dal suo collega russo Anton Siluanov che chiede il sostegno del Brasile davanti al G20, al FMI e alla Banca Mondiale.

Il presidente Jair Bolsonaro ha già dichiarato la neutralità del suo paese riguardo alla guerra in corso nell’Europa dell’Est. Bolsonaro aveva già espresso la sua “solidarietà” con la Russia il 26 febbraio al Cremlino, dove è stato accolto dal suo omologo russo Vladimir Putin.

All’inizio di questa settimana, il ministero degli Esteri del Brasile ha messo tutti i documenti riguardanti quel viaggio sotto il sigillo di segretezza. Il Brasile è fortemente dipendente dai fertilizzanti russi per la sua produzione agroalimentare.

Lucia Giannini