BRASILE. Bolsonaro cerca lo sbocco al Pacifico

145

Il presidente del Brasile Jair Bolsonaro ha incontrato il presidente del Perù Pedro Castillo lo scorso 3 febbraio e ha fatto forti pressioni su un progetto per costruire una strada transfrontaliera che permetterebbe al Brasile di accedere al Pacifico.

Il Perù ha finora mostrato poco interesse nel piano, che collegherebbe la città di Cruzeiro do Sul nello stato brasiliano occidentale di Acre alla città peruviana di Pucallpa, attraverso una zona di foresta pluviale vergine.

Bolsonaro ha ribadito l’interesse del governo brasiliano a costruire la strada, creando «un grande potenziale per aumentare l’integrazione economica», ha detto una dichiarazione congiunta rilasciata dopo l’incontro nella capitale Acre di Porto Velho, riporta Reuters.

Il leader del Brasile ha indossato un cappello da cowboy peruviano e ha fatto un segno di “pollice in su” mentre posava per le foto con Castillo, politico membro di un partito marxista-leninista che si è spostato progressivamente verso la parte “destra” della politica peruviana.

I due leader hanno concordato di facilitare il commercio tra i loro paesi, snellire la burocrazia doganale e aumentare la sicurezza ai loro confini per combattere il traffico di droga e il contrabbando di armi, ha detto la dichiarazione congiunta. Ma la strada transfrontaliera, che ha un costo stimato di circa 500 milioni di reais, pari a 94 milioni di dollari, sul lato brasiliano, ha incontrato resistenza.

Gli ambientalisti e i procuratori federali in Brasile si oppongono al progetto perché taglierebbe la foresta pluviale incontaminata per 110 chilometri nel Parco Nazionale della Serra do Divisor, una delle aree più incontaminate del Brasile. Ma il dipartimento dei Trasporti del governo brasiliano ha già autorizzato una gara d’appalto per contrattare una società per costruire la strada: «Siamo interessati a un’uscita verso il Pacifico. Qui dipende solo da noi e dal Perù, e da nessun altro paese», ha detto Bolsonaro ai giornalisti prima della riunione.

Maddalena Ingrao