Brasile vs Argentina: finita la guerra della braciole

46

La circolazione dell’agroalimentare nei mercati brasiliano e argentino torna ad essere libera.

Il ministero dell’Agricoltura argentino ha annullato la sua decisione risalente al giugno scorso che costringeva le ditte argentine che volevano esportare prodotti ortofrutticoli in Brasile. Allo stesso modo, l’Argentina ha decretato la fine di una serie di impedimenti posti alla vendita di cafone di maiale brasiliana nei mercati del Paese. 

Stando alle fonti ufficiali, la nuova fase di dialogo tra i due Paesi è stata foriera di questo nuovo accordo che conferma la relazione strategica tra i due Paesi. Il commercio bilaterale tra i due più grandi attori del Mercosur ha toccato i 39,6 miliardi di dollari nel 2011, con un surplus a favore del Brasile di 5,8 miliardi di dollari. 

Le esportazioni brasiliane verso l’Argentina, il terzo partner commerciale dopo Cina e Usa, è calato del 20% tra gennaio e agosto a causa di restrizioni reciproche. Nello stesso periodo l’export argentino in Brasile è calato del 7%.