Bildenberg 2013, edizione filmata

59

ITALIA – Roma. 08/06/13. Domani chiude la 4 giorni del Bildenberg edizione 2013. 130 gli inviati che rappresentano le teste pensanti e il potere politico ed economico del Nord America e dell’Europa. Secondo il Telegraph, gli invitati sono 140 e provengono da 141 paesi. Per l’Italia erano presenti: Gianfelice Rocca, Chairman,Techint Group; Alberto Nagel CEO, Mediobanca;  Mario Monti, Former Prime Minister Lilli Gruber, Journalist – Anchorwoman, La 7 TV ; Enrico Tommaso Cucchiani,  CEO, Intesa Sanpaolo SpA ; Franco Bernabè, Chairman and CEO, Telecom Italia S.p.A. Il raduno quest’anno si sta svolgendo in Inghilterra nel lusuossimmo 5 stelle, The Grove Hotel, nei pressi di Watford, nell’Hertfordshire. Come tutte le edizioni del Bildenberg, la prima fu nel 1954, si è svolta nel più completo riserbo.

Con una variante rispetto alle altre edizioni. L’annuncio dell’inizio del summit è stato dato tramite il sito internet: http://www.bilderbergmeetings.org/conferences-10s.html. Una vera innovazione per un summit segreto e i cui contenuti sono sempre coperti dal silenzio. Non solo sono state organizzate interviste, e collegamenti in presa diretta nella sala stampa. Sky ha vinto su tutte. Non solo si contano più di 400 incontri tra mondo delle imprese e capi di stato a latere degli incontri ufficiali. E nelle stanze scure il segreto e il riserbo rimane. Nel paddock c’è movimento, clamore e flusso continuo di persone. I maligni hanno già parlato di disinformazione a tavolino. Secondo il sito del Bildenberg, qualcuno li definisce massoni altri li definiscono magnati, al summit 2013 si parla di Crescita UE /USA, Lavoro, il diritto e il debito, ci si chiede: Quali sono le dimensioni dei dati sta cambiando quasi tutto? E si analizza il nazionalismo e populismo. A seguire tavole rotonde su: • la politica estera degli Stati Uniti • sfide dell’Africa • Cyber guerra e la proliferazione di minacce asimmetriche • Le principali tendenze della ricerca medica • Formazione online: promessa e gli impatti • Politica dell’Unione europea • sviluppi in Medio Oriente