Destra in fase di assemblamento

44

ITALIA – Roma. La galassia della destra italiana o centrodestra a seconda del punto di vista si sta lentamente compattando in vista delle elezioni politiche del 24 e 25 febbraio ma è molto varia e si esprime davvero come variopinta nelle alleanze.

Silvio Berlusconi capofila, e fin qui nessuna novità. Al suo fianco ci saranno: “Fratelli d’Italia-Centrodestra nazionale” coalizione territoriale, così si definiscono i fondatori: Crosetto, La Russa, Meloni. Arrivata anche l’intesa con la Lega di Maroni che porta in dote anche Giulio Tremonti, alleato della Lega con al sua lista “Lavoro e Libertà” nota come “3L” (Candidato al Senato come capofila e diverse regioni d’Italia). E ancora nell’area della destra italiana guidata da Berlusconi entrano: Francesco Storace con “La Destra”, e Micciché con “Grande Sud”, è andata invece malissimo al movimento autonomo di Iannaccone e la sua lista “Popoli Liberi” su cui è caduta la scure di Maroni e che sul web ha accusato Berlusconi e Tremonti di non aver rispettato i patti e su Tremonti ha detto: è nemico del Sud. Come poi espressioni politiche così diverse possano governare insieme sarà interessante scoprirlo.